Tempo di Agire

Mi rivolgo ai miei lettori, che vogliano girare questo appello ad altri amici con la speranza di continuare tale catena virtuosa in felice progressione. Non possiamo lasciare solo chi si impegna nell’informazione su temi spinosi e segretati mettendo a rischio la propria incolumità. Dobbiamo agire.

Leggi il resto dell'articolo

La disbiosi ed il cibo che cura - informazioni su dieta GAPS e dieta paleolitica


Per informazoni sul metodo di cura della dottoressa Campbell-McBride (basato sulla dieta e sui probiotici) vedi http://disbiosi.blogspot.it/

giovedì 22 gennaio 2015

Gran Bretagna: impianto anticoncezionale anche in bambine di dieci anni

L'edizione on line del Daily Mail ci informa in un suo articolo del 17 gennaio 2015 che un numero crescente di bambine, ragazzine e ragazze inglesi stanno ricevendo un particolare impianto contraccettivo (inserito nel braccio) che rilascia in maniera controllata progesterone per impedire la gravidanza e che resta attivo per tre anni. Questa storia fa il paio con la notizia che viene dagli Stati Uniti, dove la riforma sanitaria di Obama apre alla sterilizzazione anche di ragazzine dodicenni, e con quanto denunciato nel precedente articolo.

I numeri riportati dal quotidiano britannico (dati non completi, precisa il quotidiano, che rappresentano quindi una sottostima del fenomeno) sono i seguenti.

11 anni: 1 bambina
12 anni: 53 ragazzine
13 anni: 281 ragazzine
14 annni: 3.032 ragazzine
15 anni: 6.028 ragazze

Nonostante tali impianti non siano mai stati testati sulle bambine, c'è una forte possibilità che centinaia di minori abbiano ricevuto tale impianto senza che i propri genitori lo venissero a sapere. In effetti la patria podestà nel Regno Unito è da tempo sotto attacco, "causalmente" per quanto riguarda le pratiche contraccettive e la pratica delle vaccinazioni (quelle contro il Papilloma Virus, che contengono sostanze sterilizzanti). Tali affermazioni sono basate su tutta un serie di articoli di giornale ed articoli scientifici raccolti in questo mini dossier.


L'articolo segnala pure alcuni degli effetti collaterali di tale impianto, che del resto sono del tutto congrui a quelli della pillola anticoncezionale (alcuni tipi di pillola sono basati esclusivamente sul progesterone). Su tali danni potete leggere questi tre articoli
studio scientifico sui danni della pillola anticoncezionale
i danni delle pillole anticoncezionali
cancro alla cervice causato dal HPV o dalla disbiosi?

La sterilizzazione con ogni mezzo va avanti a tappe forzate.
 
Qui di seguito la traduzione (realizzata da un lettore del sito) di alcuni estratti dell'articolo in questione.
 


 
Bambine di appena 10 anni hanno ricevuto l’impianto di un dispositivo contraccettivo, il Nexplanon, esponendole a un terribile abuso. Le bimbe delle elementari sono tra le migliaia di minori a cui dal 2010 è stato impiantato il dispositivo a rilascio lento benché non avessero l’età legale per esrpimer eun consenso. E' stato accertato che l’impianto, che non è mai stato testato su minorenni, è stato inserito negli  ultimi 5 anni ad almeno 3 bambine di 10 anni.

Più di 3.000 14enni e almeno 6300 15enni hanno ricevuto l’impianto che rilascia l’ormone progesterone per prevenire le gravidanze sotto la pelle delle braccia. Un totale di 61 NHS trust [le unità del servizio sanitario britannico- N.d.T.] hanno ammesso di avere impiantato gli impianti sui minori, ma i numeri sembrano essere sottostimati. Secondo Norman Wells, del Family Education Trust “Impiantare questi dispositivi sui minori è improponibile, è come dargli l’autorizzazione per avere rapporti sessuali prima dell’età legale, sottraendo loro la protezione, prevista dalla legge, di esercitare in maniera matura la propria volontà. Il fatto che non ci saino dati sulla sicurezza di questi impianti significa che gli operatori sanitari stanno prendendo decisioni azzardate sulla salute a breve e lungo termine delle ragazze. E’ assai disturbante che i genitori vengano tenuti all’oscuro e non siano informati dei rischi fisici ed emotivi cui sono esposte le loro figlie. Bisogna rivedere le politiche dell’NHS riguardo al sesso ed alla contraccezione minorile”.

Secondo il sito nazionale dell’NHS [servizio sanitario nazionale] gli impianti di Nexplanon potrebbero provocare negli adulti emicranie, acne, nausea e cambi di umore. Il produttore dell’impianto, l’MSD, afferma che l’efficacia del contraccettivo è garantita solo per donne tra i 18 e i 40 anni. Un portavoce del ministero della Salute, pur rifiutando di commentare il caso in questione, ha dichiarato che assai raramente i medici di base prescrivono contrccettivi ai minori di 13 anni poiché si esporrebbero all’accusa di sfruttamento e abuso. Inoltre le linee guida del ministero stabiliscono che i dottori debbano condividere le informazioni su eventuali attività sessuali precoci dei minori con i servizi sociali o la polizia.

Un portavoce dell’ospedale universitario di Leicester ha detto “Solo in circostanze estremamente rare a un minore di 13 anni potrebbe essere inserito un impianto contraccettivo, e la decisione verrebbe seriamente ponderata insieme ai genitori.” 




(...)

COME LAVORA L’IMPIANTO?

L’impianto contraccettivo è un piccolo tubicino flessibile di circa 3,81 cm che viene inserito sotto la pelle del braccio della donna da un medico o dall’infermiera. L’impianto rilascia lentamente del progesterone impedendo il rilascio dell’uovo dalle ovaie. Il progesterone inspessisce il muco della cervice e rende sottile il rivestimento dell’utero, rendendo difficile allo sperma il movimento verso la cervice. L’impianto Nexplanon, efficace al 99%, dura 3 anni al termine dei quali va rimosso o rimpiazzato, Viene offerto dalla maggior parte degli ambulatori dei medici di base. 

mercoledì 21 gennaio 2015

Aborto: la parola al feto che non sono riusciti ad uccidere - alcune riflessioni suli progetti di depolazione dell'élite occulta

Una ragazza Gianna Jessen, che non doveva nascere, un "aborto mancato" che parla con tutto il suo cuore, una testimonianza incredibile sull'aborto, una testimonianza unica nel suo genere, la testimonianza del feto che sopravvive al tentato omicidio. Il video è sottotitolato, ma solo l'ascolto della sua voce originale permette di sentire tutta l'emozione che trasmette.

La trasposizione del suo discorso potete leggerla al link sottostante:






Quanto su scritto va collegato alle informazioni presenti nel vecchio articolo che riprende le affermazioni testuali di Bill Gates sull'uso dei "nuovi vaccini" per scopi anticoncezionali, ed alle tantissime notizie, che vengono da ogni parte del mondo, sull'uso della sterilizzazione forzata e della somministrazione di vaccini che contengono sostanze sterilizzanti. Ecco qui un piccolo elenco.
Il  governo d'Israele ha sterilizzato con delle inizezioni anticoncezionali spacciate per vaccini obbligatori le donne immigrate dall'Etiopia. Vedi l'articolo Israele, scoppia il caso della sterilizzazione imposta agli immigrati 

Vaccini abortivi per il controllo demografico

Slovacchia: sterilizzazione forzata delle donne ROM

La pratica della sterilizzazione forzata in Uzbekistan

Sterilizzazione forzata in India, Gran Bretagna sotto accusa

Donna muore dopo sterilizzazione forzata

Riparte l’inchiesta sulle sterilizzazioni forzate di massa in Perù

Breve storia del movimento eugenetico
 La sterilizzazione forzata dei nativi americani negli Stati Uniti

L’ America ora si pente di aver sterilizzato a forza 60 mila persone
http://archiviostorico.corriere.it/2001/febbraio/04/America_ora_pente_aver_sterilizzato_co_0_0102047362.shtml

STERILIZZAZIONE FORZATA: UNA VERGOGNA A STELLE E STRISCE. NORD CAROLINA UNICO STATO A RISARCIRE LE VITTIME.
http://blog.libero.it/Trilogy/10970583.html?ssonc=1275376135 




Detto questo appare evidente che chi gestisce il potere su questo pianeta ha il totale disprezzo della vita umana sin dal concepimento, che per certa gente che si trova al vertice del potere la riduzione della popolazione umana terrestre è uno degli obiettivi da raggiungere. Due guerre mondiali, centinaia di conflitti regionali, avvelenamento della biosfera con ogni mezzo possibile ed immaginabile (dai pesticidi alle scie chimiche), guerra climatica. vaccini sterilizzanti, aborto sterilizzazione forzata ... chi può credere a semplici coincidenze?

In più, i sempre più frequenti disastri ambientali (alluvioni in particolare, con un orrido quanto descrittivo neologismo dette "bombe d'acqua") hanno anche lo scopo di far credere alla gente che il "cambiamento climatico causato dalla CO2)" sia il vero responsabile di tutto questo, e che per rimediare ci vogliano porprio ... quegli strumenti che sono stati utilizzati per causare il danno: la geoingegneria!

Questa drammatica modifica dell'ecosfera terrestre, giunta ormai ad un punto in cui difficilmente si potrà rimediare al danno già fatto, pare sia la priorità assoluta da parte di chi comanda veramente su questo pianeta, che difficilmente si può identificare con quelle marionette che vediamo agitarsi sullo scenario politico (emuli di Quisling, più simili più a dei kapò che a capi)

La storia più recente si può facimente interpretare tramite un semplice postulato, che permette di spiegarne facilmente le vicende: chi ci governa ha come finalità quelle di distruggere l'economia, la società, la famiglia, l'etica, la vita e la salute della popolazione tutta. Per essi avvvelenare la gente, l'ambiente, la biosfera tutta, creare e perpetuare guerre sanguinose, ideare stragi e massacri è un compito irrinunciabile. E siccome è di per sé folle ed insensato un tale atteggiamento da parte di un essere umano, l'unica spiegazione che resta è che i leader umani siano eterodiretti. Da chi o da cosa è arduo comprendere con precisione.

mercoledì 14 gennaio 2015

Tiroidite curata bonificando una cavitazione dell'osso mascellare

Qui di seguito la traduzione di una lettera pubblicata sul sito di Kat James (intrattenitrice e presentatrice della PBS, autrice del libro The Truth About Beauty) nella quale si racconta la storia di una guarigione da un disturbo autoimmune della tiroide. Questa testimonianza corrobora quanto descritto dal dottor Lechner nel suo lavoro sulle cavitazioni dell'osso mandibolare.


Ciao Kat, cerco di riportare la mia esperienza nel modo più chiaro e coinciso possibile, chissà a quante persone può servire affinché possano iniziare a raccogliere i giusti indizi. Nel febbraio 2006 ebbi 6 denti estratti. Erano denti da tempo devitalizzati ed in cattivo stato. Un dottore con cui ne parlai all’ Istituto di medicina integrativa associata (NIHA) mi aveva detto di assicurarmi che il dentista grattasse e pulisse bene l’osso dall’infezione circostante, cosa che io non feci. Non riuscii a trovare il coraggio per insistere con il dentista [vediamo ora che fu un grave errore].

Il chirurgo dentista mi disse all’epoca di aver trovato 3 cisti nell’osso sotto i denti devitalizzati estratti, ma come curettaggio non fece nulla, in quanto diceva che “non erano poi chissà che cosa”. Il giorno stesso che ho estratto quei sei denti, mi sentivo in capo al mondo! Mi sentivo incredibilmente energica. Ma, un momento, quante persone si sentono incredibilmente bene dopo aver estratto sei denti?

Col passare del tempo però ho iniziato a stare di male in peggio, man mano che l’osso sopra le estrazioni si era richiuso. Arrivata a luglio, ho cominciato ad avere problemi con il colon e problemi al fegato. Inoltre, ho cominciato ad avere problemi di deglutizione, era soprattutto qualcosa che aveva a che fare con il consumo di cibo. In quel periodo la mia tiroide fu controllata varie volte ma ad un certo punto accettai il consiglio di un’infermiera di fare un ultimo test tiroideo, questa volta per controllare la presenza di eventuali anticorpi. Non so come, ho accettato di farlo.

Il test ha dimostrato che i miei anticorpi tiroidei erano a valori altissimi, 1.228! Il corpo stava attaccando la sua stessa tiroide e i medici non sapevano perché. Avevo la cosiddetta “tiroidite di Hashimoto” (TH).

Ho chiamato il medico del NIHA (quello che conoscevo già dai tempi delle estrazioni) e gli ho chiesto la sua opinione. Ha detto che la TH è solo un sintomo di “qualcos’altro”. Ma soprattutto ha posto la domanda se avevo chiesto a suo tempo al dentista di ripulire come si deve le estrazioni. Gli ho detto “no” e gli ho detto perché … non ero riuscita ad osare!

Senza esitazione ha detto di essere sicuro che da lì, dal non curettare il sito di estrazione necrotico, fosse scaturita un qualche tipo di patologia ossea della mandibola causata dalle estrazioni e dalle cisti infette non rimosse.

Mi sentivo così pimpante il giorno delle estrazioni perché in quel momento il corpo si era liberato di un grosso carico tossico, roba morta, e perché il sovraccarico infettivo si era ridimensionato all’istante ... ma col tempo, non appena i buchi delle estrazioni si sono chiusi, l’infezione si è nuovamente sviluppata, intrappolata com’era dentro l’osso.

Il mio medico del NIHA mi ha detto che avevo due opzioni:

1 - Vai in Ohio, dove fanno una sonografia ossea Cavitat, per individuare l’area del problema ... e poi si procede a riaprire la zona delle estrazioni malfatte e infette, per raschiare e bonificare una volta per tutte l’osso mascellare. Intervento costoso e invasivo.

Oppure: 2 - Vai a Washington alla sede del NIHA , per individuare elettronicamente l’area problematica e poi fare ozonoterapia (iniezioni di ozono) direttamente dentro la mascella infetta da uno specialista, intervento tra l’altro poco costoso.

Bene, decisi all’istante che avrei seguito quei consigli. Ma nel frattempo dovevo andare ad un appuntamento preso in precedenza da un’endocrinologa della mia città. Al momento della visita le ho chiesto il suo parere su questa Tiroidite di Hashimoto.

Mi ha fatto fare un test con un beverone di contrasto a base di bario che era negativo. Poi abbiamo fatto altri test. Un’endoscopia gastrica, un test di svuotamento gastrico (che era migliorato), una TAC (negativa), un’ecografia per controllare eventuali cisti ovariche (negativa). Anche se avevo sintomi al colon e fegato, dai test non appariva nulla di anomalo ... L’endocrinologa mi disse che non c’era più nulla che potesse fare per me, se non aspettare che la tiroide smettesse del tutto di funzionare e di lì prendere a vita l’Eutirox. Messa davanti a questa prospettiva, dissi a me stessa... No, grazie.

Questo mi ha portato ad un appuntamento ieri a Washington al NIHA. Il mio primo incontro fu con uno specialista della revisione dentale che vanta 5 specializzazioni presso 5 università diverse. Si parla molto di lui in maniera anche controversa, visto che il suo modo non convenzionale di guarire i pazienti non piace a tutti... Mi ha testato (EAV – elettroagopuntura secondo Voll) e ha scoperto che, in realtà, ho avuto una “grave” infezione mascellare. Essa derivava da un DENTE DEL GIUDIZIO che avevo estratto 23 anni fa (!)

Il foro lasciato dall’ estrazione si era infettato e stava causando necrosi dell’osso della mascella. Doveva anche testare che non ci fosse mercurio nell’organismo, in quanto il rimedio per l’ infezione sono le iniezioni di ozono, ed in presenza di mercurio diventano inefficaci. A suo tempo avevo disintossicato il mercurio con vari integratori per un anno intero, così il test fu negativo.

Potemmo dunque procedere con l’ozonoterapia: dopo un’anestesia locale ha fatto tre forellini nella mia mascella e ha iniettato l’ozono. L’ozono sradica l’infezione nell’osso al solo contatto. Ho sentito infatti risultati immediati. A procedura finita, mi sentivo come se qualcuno fosse seduto sul mio petto, ero spaventata... ma il dr. McClure mi ha rassicurato che quella sensazione sarebbe andata via. E così è stato...

Poi ho iniziato a sentire come se i polmoni fossero pieni di liquido ... ma, ancora una volta, sono stata rassicurata che quella sensazione sarebbe andato via. E così è stato...

Non erano gli effetti dell’ozono di per sé, ma l’effetto “reset” del sistema nervoso. L’infezione che stava facendo impazzire i miei organi era stata bruscamente interrotta. Ha detto che mi sarei sentito strana per un po’ di tempo, come aggiustamento per la brusca eliminazione della causa principale delle mie sofferenze. Credo che si possa proprio dire che ha scioccato il mio sistema nervoso, ma in senso buono.

Il mio medico del NIHA mi ha mostrato uno schema appeso al muro secondo il quale ogni dente comanda diverse zone del corpo. Il grafico indica che le aree in cui la mia mandibola era infetta, a seguito delle estrazioni dei denti devitalizzati, corrispondevano proprio alle zone del mio corpo che erano in crisi ... intestino crasso, fegato, tiroide, metabolismo ( stanchezza cronica )... dire che ero sbalordita non rende l’idea ...

Il medico aveva un’assistente a fianco che faceva praticantato. Ha detto che un anno prima aveva avuto le mie stesse difficoltà. Aveva sofferto di gravi problemi alla schiena ... altri medici volevano rimuovere i dischi, fondere insieme le vertebre, ma invece, andò a vedere questo medico al NIHA. Ha scoperto la stessa cosa. Un’infezione nella sua mascella, causata da estrazioni dentali fatte male! Così anche lei ha avuto le iniezioni di ozono, ed è stata curata immediatamente. Era talmente contenta di essere diventata assistente ed apprendista con questo stesso medico.

Sono rimasta di stucco dalla stretta correlazione tra denti e organi. Fino a ieri ero abituata a pensare che la malattia avesse origine nel colon, ma ora sono fermamente convinta che sovente la malattia ha inizio nello studio del dentista. Spero che questa mia testimonianza sia di aiuto per voi che leggete.

martedì 13 gennaio 2015

L'attentato di Parigi: occorre ricordare gli esempi della storia e ragionare sul "cui prodest"


Chi conosce la storia d'Italia sa bene che a fine degli anni '60 e negli negli anni '70 (ma non solo) servizi segreti, settori delle istituzioni statali e terroristi hanno collaborato alla creazione della cosiddetta strategia della tensione. Ormai gli atti dei tribunali, le palese opere di intorbidamento delle prove e depistaggio delle indagini da parte dei servizi segreti, l'esistenza della struttura militare segreta "Gladio", gli stessi libri scritti da brigatisti che riflettendo sulle vicende passate scoprono di essere stati manipolati, sono prove che si sommano le une alle altre per darci un qaudro fosco e inquietante. 

Chi conosce la storia fa sì che sia la sua maestra di vita, perché sa che la storia si ripete, in quanto certi meccanismi sono sempiterni: un terrorismo creato ad arte da settori delle istituzioni affinché si possa reagire con leggi che limitano la libertà individuale mettendo al contempo in cattiva luce alcuni settori politici che vengono incolpati degli atti terroristici

Ma adesso andiamo ad avvenimenti più recenti, ricordando una dichiarazione del politico francese Jacques Attali il quale nel maggio del 2009,  in occasione della cosiddetta pandemia di influenza suina, scrisse su L'express che sia la pandemia che la crisi economica dell'anno precedente avevano dei risvolti positivi, in quanto forzavano alla costruzione di un unico governo mondiale. Secondo lui la crisi era alla fine una buona opportunità da cogliere. A pensar male possiamo pensare che certa gente influente e potente causi le crisi per cogliere proprio quelle "opportunità". Ma leggiamo le sue testuali parole:
La storia ci insegna che l'umanità evolve significativamente soltanto quando ha realmente paura (...) Poi, una volta passata la crisi, essa trasforma questi meccanismi per renderli compatibili con la libertà individuale ed iscriverli in una politica di salute democratica.

Il sorgere di una pandemia potrebbe scatenare una di queste paure strutturanti (...)
E, anche se, come bisogna ovviamente sperare, questa crisi non sarà molto grave, non bisogna dimenticare, come per la crisi economica, di impararne la lezione, affinché prima della prossima crisi - inevitabile - si mettano in atto meccanismi di prevenzione e di controllo, come anche processi logistici di un'equa distribuzione di medicine e di vaccini. Si dovrà, per questo organizzare una polizia mondiale, uno sistema mondiale di stoccaggio [delle risorse] e quindi una fiscalità mondiale. Da questo si arriverebbe allora, molto più rapidamente di quanto avrebbe permesso la sola ragione economica, a mettere le basi di un vero e proprio governo mondiale.
Dopo qualche anno abbiamo sentito il presidente del consiglio italiano Mario Monti che faceva simili affermazioni:
Non dobbiamo sorprenderci che l'Europa abbia bisogno di crisi e di gravi crisi per fare passi avanti. I passi avanti dell'Europa sono per definizione cessioni di parti delle sovranità nazionali ad un livello comunitario.
Sembra proprio una mania vero?


Ed eccoci al famigerato attentato di Charlie Hebdo a Parigi. Iniziano già a levarsi  da parte dei mass media le solite tristi insinuazioni che al terrorismo si dovrebbe rispondere limitando le libertà individuali (come è successo in Italia negli anni '70 con la legge Reale, come è successo nel 2001 negli USA con il Patriot Act).
Una legge che conceda poteri eccezionali per combattere il terrorismo, sul modello del modello del Patriot Act, la controversa legge americana approvata dopo l'11 settembre. E' quella che stanno invocando alcuni deputati francesi, come Valérie Pécresse, esponente dell'Ump, che parla senza mezzi termini di "Patriot Act alla francese" per una "risposta ferma e globale" agli attacchi terroristici
A parte questo arrivano ancora una volta delle dichiarazioni sia di politici che di giornalisti (di regime) che vanno nello stesso medesimo senso, e che fanno vedere (a chi ha voglia di vedere al di là delle apparenze) il disegno che c'è dietro e che viene portato avanti da molto tempo dalle élite che dominano questo nostro mondo (un progetto a lungo termine).


Iniziamo con Angelino Alfano che afferma "Si rinuncia a un pezzo di privacy in cambio di un pezzo di sicurezza in più", mentre il minostro Orlando dal canto suo dice che "La crescente minaccia del terrorismo pone obbligo di un rafforzamento degli strumenti di prevenzione e repressione".


Passando ai mass media segnalo Eugenio Scalfari, direttore di Repubblica, che afferma quanto segue in un suo editoriale:
La guerra al terrorismo, insieme ai lutti, alle tensioni, alle paure, ha però un aspetto positivo che non va sottovalutato: fa emergere anche a chi finora era indifferente o addirittura ostile, la necessità di costruire l'Europa unita da raggiungere in parte con specifici accordi su temi di sicurezza e di investigazione e in parte con deliberazioni dei 28 Paesi dell'Unione che equivalgono a vere e proprie cessioni di sovranità. 

Lo stesso ritornello si legge sull'articolo di Roberto Napoletano sul Sole 24 ore (che pare essersi dimenticato, al pari del collega di cui sopra, di come già la moneta unica abbia affossato l'economia dei nostri paesi):
Risponda piuttosto con la ragione dell'Europa della sicurezza e dell'intelligence, l'allarme deve scattare in casa nostra e negli altri Paesi recidendo i ponti con le anime radicali e i loro sponsor arabi e musulmani. Risponda con gli Stati Uniti d'Europa e la forza politica del più grande mercato di consumo al mondo che decide finalmente di dire la sua non solo con la moneta unica ma anche con un esercito unico. (...)
Senza l'intelligenza e la forza degli Stati Uniti d'Europa non riusciremo a superare il nostro 11 settembre. 
Per convincere ancor di più il lettore che non si tratta assolutamente di coincidenze casuali, riporto altre dichiarazioni consimili riguardo ad attentati e guerre.
“Un altro attacco [simile a quello dell'11 settembre] potrebbe creare sia una giusticazione che un'opportunità, che adesso manca, per vendicarsi contro alcuni noti obiettivi, secondo alcuni funzionari ed ex funzionari del ministero della difesa che sono a conoscenza dei piani.” 
 da un articolo del Washington Post sui “piani antiterrorismo” statunitensi.
“Wolfowitz ritenne che la fonte reale di tutti i problemi e del terrorismo fosse probabilmente Hussein. Gli attacchi terroristici dell'11 settembre hanno fornito un'opportunità di colpire”
da un articolo di Bill Woodward e Dan Balz citato pubblicato sul Washington Post (citato su Alternet)
  
Chiudo l'articolo con una ciliegina sulla torta: il presidente Francese Hollande che cita come autori dell'attentato di Parigi nientemeno che Gli illuminati (Les Illuminés). 


Possiamo discutere un anno intero sul perchè l'ha detto o se lo è lasciato sfuggire, eppure l'ha fatto, e non è certamente un errore, una confusione, un caso, una parola detta al posto di un'altra. Le sue testuali parole sono: 
Quelli che hanno commesso questi atti, questi terroristi, questi illuminati, questi fanatici, non hanno niente a che vedere con la religione musulmana.


Per approfondimenti sul medesimo tema vedi:

http://zret.blogspot.it/2015/01/preludio.html

http://www.ilfarosulmondo.it/oltre-lattacco-terroristico-a-charlie-hedbo-cui-prodest/

http://scienzamarcia.blogspot.it/2008/06/guerre-terrorismo-e-menzogne-part-3.html

http://ilblogdilameduck.blogspot.it/2015/01/apocalypse-tomorrow.html?spref=tw



Leggi la rassegna stampa sull'attentato di Parigi
http://rassegnastampanonwo.blogspot.com/2015/01/attentato-parigi.html