Tempo di Agire

Mi rivolgo ai miei lettori, che vogliano girare questo appello ad altri amici con la speranza di continuare tale catena virtuosa in felice progressione. Non possiamo lasciare solo chi si impegna nell’informazione su temi spinosi e segretati mettendo a rischio la propria incolumità. Dobbiamo agire.

Leggi il resto dell'articolo

La disbiosi ed il cibo che cura - informazioni su dieta GAPS e dieta paleolitica


Per informazoni sul metodo di cura della dottoressa Campbell-McBride (basato sulla dieta e sui probiotici) vedi http://disbiosi.blogspot.it/

mercoledì 30 gennaio 2008

Dossier scie chimiche - parte 2 - ALLARME ROSSO! aerei cisterna ci avvelenano dal cielo

Questa versione del dossier è relativamente superata dalla nuova versione (più aggiornata e più curata) visionabile a questa pagina web dove trovate pure i link per scaricare il dossier in formato stampabile e multimediale





5) A questo punto qualcuno dirà: perchè non me ne sono accorto?
Un motivo è che non siamo più contadini che guardano continuamente al cielo, ed anche chi coltiva la terra usa spesso l’irrigazione artificiale per fornire l’acqua alle piante; siamo sempre di meno a guardare il cielo con attenzione, soprattutto se viviamo in un contesto urbano dove ciò che si può osservare è spesso una fetta di cielo ritagliata fra un palazzo e l’altro, a volte con la copertura di una cappa di smog, e per giunta col rumore del traffico delle auto che copre il rombo degli aerei.

Ma bisogna aggiungere la considerazione che spesso non c’è miglior modo di nascondere un segreto che metterlo in evidenza: la gente pensa che chi sta al potere non si permetterebbe mai di condurre un’azione clandestina così visibile ed eclatante. Mi permetto a questo punto di fare alcune citazioni illuminanti:
«Più grande è la menzogna più facilmente il popolo ci crede"» - Adolf Hitler
«Solo i piccoli segreti vanno protetti. Per quelli grandi sarà sempre sufficiente l’incredulità della gente» - Marshall McLuhan
«L'abitudine ci nasconde il vero aspetto delle cose» - Michel de Montaigne
«Il senso comune è quello strato di pregiudizi che si sono depositati nella mente prima dei diciotto anni» - Albert Einstein

6) Articoli di giornale, interrogazioni parlamentari, mozioni comunali, denunce contro le scie chimiche
E se pensate che le scie non esistano perchè nessuno ne parla forse fareste bene a leggere questa recentissima interrogazione parlamentare (altre 4 sono state fatte nelle precedente legislatura per non parlare delle interrogazioni al parlamento europeo) che segue di poco le mozioni contro le scie chimiche approvate da due comuni romagnoli.

Quanto alla stampa è noto che quella nazionale è un po' troppo imbavagliata mentre quella locale è decisamente più libera, ad ogni modo anche sui giornali a volte le notizie filtrano, come puoi vedere a questo link. Esiste persino denuncia del CODACONS (associazione di tutela dei consumatori) contro le scie chimiche ed un esposto del sindacato SULTA che denuncia strani aerei senza contrassegno in sosta presso gli aeroporti italiani. Per seguire gli sviluppi della vicenda (denuncia del CODACONS) potete guardare questi due articoli: primo , secondo.

Nella foto la denuncia del SULTA e la foto (cliccare su di essa per vederla ingrandita) di alcuni aerei bianchi, senza livrea o sigle. Il S.U.L.T.A. sindacato lavoratori trasporto aereo (COBAS), nel 2003, ha denunciato alla Procura della Repubblica di Civitavecchia l'inquietante presenza di questi aerei.


7) Brevetti sulla manipolazione climatica
Per chi poi avesse dei dubbi che ciò possa realmente succedere riporto alcuni brevetti per la manipolazione climatica; come potete vedere i primi risalgono a quasi cento anni fa; è solo l’inizio di una lunghissima lista che continua fina ai nostri tempi. Ma se questo era possibile 90 e 50 anni fa non vi rendete conto di quello che possono fare adesso?

1338343 - 1920 – Procedimento ed apparato per la produzione di intense nuvole nebbie o foschie artificiali [Process And Apparatus For The Production of Intense Artificial Clouds, Fogs, or Mists]

1619183 - 1927 – Procedimento per la produzione di nuvole di fumo da aerei in movimento [Process of Producing Smoke Clouds From Moving Aircraft]

1665267 - 1928 – Procedimento per la produzione di nebbia artificiale [Process of Producing Artificial Fogs]

1957075 - 1934 – Equipaggiamento per l’irrorazione aerea [Airplane Spray Equipment]

2409201 - 1946 – Mistura per la produzione di fumo [Smoke Producing Mixture]

2476171 - 1945 – Generatore di fumo schermante [Smoke Screen Generator]

2550324 - 1951 – Procedimento per il controllo climatico [Process For Controlling Weather]

2582678 - 1952 – Apparato per la disseminazione di materiali dagli aerei [Material Disseminating Apparatus For Airplanes]

2614083 - 1952 – Mistura per la creazione di fumi schermanti a base di cloruri metallici [Metal Chloride Screening Smoke Mixture]

2633455 - 1953 – Generatore di fumo [Smoke Generator]

2908442 - 1959 – Metodo per la dispersione di nebbie e nuvole naturali [Method For Dispersing Natural Atmospheric Fogs And Clouds]



8) Le ammissioni del CNR
Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche, ente statale ed ufficiale) ammette la manipolazione climatica tramite aerosol e radiazioni elettro-magnetiche
Guardate questa pagina sul web http://www.cnr.it/istituti/Descrizione.html?cds=075 e vedrete tra le righe del documento che specifica il campo di studio di questa branca del CNR denominata "Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima" esattamente quanto denucniato in questo dossier: il CNR studia come si possa manipolare il clima con l'uso di aerosol (ovvero particolato di stanze metalliche e/o chimiche diffuso evidentemente con gli aerei non certo con le ciminiere, se si vuole manipolare il clima in una zona specifica l'aerosol deve venire irrorato dall'alto dagli aerei) e di onde elettro-magnetiche (inviate da potenti antenne che usano tecnologia simile a quella di HAARP).

Ma leggiamo assieme i punti salienti di questo documento ufficiale (fra parentesi quadre le mie osservazioni):
Meteorologia Dinamica.
Temi di ricerca applicata riguardano la modellistica della turbolenza e della dispersione degli inquinanti nello strato limite planetario, [saranno solo inquinanti che vengono dal basso o anche inquinanti che vengono irrorati dall'alto? fin qui è solo un sospetto] la modellistica di previsione meteorologica a breve, medio e lungo termine, la modellistica globale meteo-climatica, anche accoppiata atmosfera-oceano (...) Le tematiche principali riguardano lo studio del comportamento del sistema climatico terrestre, rivolgendo particolare attenzione ai processi fisici che definiscono gli scambi di energia tra superficie terrestre ed atmosfera e i processi d’interazione della radiazione solare e della radiazione terrestre con l’atmosfera del nostro pianeta [come è possibile modificare il livello di irraggiamento sulla terra, ovvero come è possibile ridurre il livello di luce solare che serve alla vita? e finora è solo un sospetto]. In questo contesto, le attività di ricerca sono principalmente dedicate (1) allo studio dei vari processi fisici capaci di generare variazioni di notevole rilevanza sul bilancio di energia del sistema climatico terrestre, ed in particolare la forzatura radiativa da aerosol e nubi ed della modellistica (fisica e chimica) degli aerosol e degli altri costituenti atmosferici reattivi sulle scale locali e regionali [e questa invece è la prova, studiano come alterare, tramite aerosol, il clima, come modificare il tasso di radiazione solare che arriva a noi ed alle piante di cui ci nutriamo], e (2) alla ricostruzione ed analisi delle serie storiche di dati climatici e meteorologici, con il fine di trarre accurate informazioni sulle variazioni climatiche avvenute nel passato e di ricavare utili indicazioni sulle previsioni dei futuri cambiamenti climatici [forse li state organizzando voi questi futuri cambiamenti climatici?]. (...)

Processi atmosferici
Questa Sezione comprende settori di forte interesse per le problematiche del clima e dell'ambiente:(1) Chimica dell’atmosfera: Le attività di ricerca si articolano schematicamente su tre filoni fra loro interdipendenti: i) interazione aerosol/nubi, chimica delle nubi ed effetti sul clima; ii) fisica e chimica dell’aerosol in diverse regioni del globo ed effetti sul clima; iii) modelli chimici di trasporto a scala regionale. [aerosol e clima, come avere dubbi a questo punto? sembra tutto fin troppo esplicito] (2) Nubi e Precipitazioni: L’interesse di questo gruppo riguarda aspetti cruciali dello studio delle nubi, delle precipitazioni, e dei sistemi precipitanti, senza restrizione di scale o di metodologie. I temi principali sono: a) microfisica delle nubi e fisica dell’aerosol atmosferico [insomma, come far piovere a comando con l'uso di aerosol, ovvero col rilascio intenzionale di prodotti chimici sopra le nubi tramite aerei cisterna, insomma utilizzando le scie chimiche], b) formazione delle precipitazioni, con particolare interesse alla grandine ed alla fisica del ghiaccio atmosferico, c) interazione fra onde e.m. ed idrometeore [ecco qua, l'uso delle onde elettromagnetiche per manipolare il clima!], anche come base per la radarmeteorologia fondamentale, d) meteorologia da satellite e Nowcasting, per la stima dell’intensita’ di precipitazione e lo studio del ciclone extratropicale.(3) Aerobiologia: attività di studio del materiale biologico aerodisperso in atmosfera e negli ambienti confinati [oddio, ma fra questo materiale biologico disperso nell'atmosfera non ci saranno pure parassiti e batteri geneticamente modificati che secondo molti studiosi vengono dispersi dagli aerei cisterna tramite le scie chimiche?], immissione, trasporto e diffusione, interazione con altro materiale particolato [particolato, notate bene, forse particolato metallico di alluminio e bario, forse particolato di silicio come quello rinvenuto dopo l'irrorazione degli aerei cisterna?]. Viene gestita la rete di campionamento del materiale biologico per i ministeri della Sanità e dell’Ambiente.(4) (...)



9) Le ammissioni di un generale italiano: "La guerra ambientale è gia cominciata"
E se non vi bastano ancora le ammissioni del CNR che ne dite della ammissioni del generale Fabio Mini dell'esercito italiano che afferma testualmente in articoli ed interviste che "la guerra ambientale è già cominciata"?
Il Generale Fabio Mini, nella rivista Limes (nov-dic 2007) parla del sistema militare statunitense HAARP dicendo "... Si distrugge la natura per annientare il nemico ... e se stessi. .... ...Nessuno crede più che un terremoto, un’inondazione, uno tsunami o un uragano siano soltanto fenomeni naturali ... Armi ad onde elettromagnetiche capaci di provocare ..... terremoti, maremoti ..."

Il 14 giugno 2008 a RAI2 Dossier ("Storie" a cura del TG2) viene intervistato ancora il generale Fabio Mini su "Le armi ambientali del terzo millennio: dalle trombe d'aria agli interventi sullo strato dell'ozono". Potete guardare l'intera puntata di Dossier, o ascoltare l'intervista completa a Mini [Fonte: sciechimiche.org]

A conferma il quotidiano "Il Messaggero" del 25/06/02 scrive: "[HAARP è] una 'superarma' che, come componente principale dello SCUDO SPAZIALE (...) consentirà di annientare tutti gli attacchi missilistici e mettere in ginocchio qualsiasi paese, scatenando violenti cambiamenti geofisici (...) la stazione radioelettronica HAARP entrata in funzione in Alaska nel 1997 (...) specie di 'forno a microonde globale' (...) HAARP è allo stesso tempo una 'potentissima arma geofisica', in grado di alterare le condizioni metereologiche".

Adesso sapete che esistono tecnologie militari capaci di causare tsunami, uragani, terremoti; avete ancora dei dubbi sulla realtà delle scie chimiche?

Se la risposta è sì siete particolarmente resistenti alle notizie importune, ed in effetti l'esistenza delle scie chimiche non è una gran bella cosa, neanche io all'inizio volevo credere che la situazione del nostro pianeta fosse così disastrosa, ma poi ho dovuto cedere all'evidenza delle prove che ho potuto raccogliere; abbiate pazienza, le ulteriori prove sono qui sotto.



10) Le normali scie di condensa sono rare e ad alta quota, le scie che graffiano i nostri cieli sono frequentissime e a bassa quota
A volte capitano "normali" scie di condensa, ma ad altissima quota (ad 8.000 metri) e con particolari condizioni meteorologiche di alta umidità e bassa temperatura, il che porta alle latitudini italiane ad una probabilità circa del 2% di formazioni di "normali scie di condensa" dietro gli aerei in volo.

Per quanto riguarda la quota di sorvolo di questi aerei oltremodo sospetti c'è chi ha fatto diversi esperimenti per misurarla sia con metodi metodi trigonometrici che con l'aiuto di un laser, ed i risultati sono assolutamente incompatibile con l'ipotesi di normali scie di condensa. Per altro c'è la prova del cumulo ovvero il fatto che si vedono spesso aerei rilasciare scie passando attraverso cumuli, ovvero nubi appartenenti alla categoria delle nubi basse che si formano a quote comprese tra i 1.500 ed i 2.300 metri. A tale riguardo esistono anche documentate prove video, ma del resto basta aprire gli occhi e guardare il cielo, prima o poi osserverete anche voi questo fenomeno.

Per altro in certe mattine particolarmente calde io ho osservato fino a 40 scie nel cielo che venivano da ogni angolo possibile, alcune in risalita verticale da punti molto bassi. Vi sembra un normale traffico civile? Vi sembrano possibili tutte quelle scie? Lo sapete che gli aerei debbono stare all'interno di corridoi aerei ben delineati? Vi rendete conto che tutti quegli aerei che sciamano nei nostri cieli non possono essere che aerei militari? Cosa fanno, un'esercitazione continua? E come mai lasciano dietro di sè tutte quelle scie anche quando volano a quota così bassa che si possono distinguere nitidamente i contorni del velivolo?

E possibile che seguano rotte troppo ravvicinate fra di loro, a volte in contemporanea (come stormi di uccelli) a volte intersecandosi formando incredibili X nel cielo, ignorando ogni precauzione in termine di muta distanza fra le varie rotte? C'è qualcosa di assolutamente sconcertante, qualcosa che potrebbe essere spiegata in maniera ben diversa dalla scusa ufficiale "il traffico civile è aumentato". Sarà pure aumentato, ma non sarà poi così sregolato, e poi aumentato fino a che punto, fino al punto di portare 4 milioni di passeggeri su e giù con l'aereo ogni giorno? Ma smettiamola!

40 aerei al giorno in un pezzettino di cielo sopra la mia testa, non credo di vedere un quinto del cielo della mia provincia, ed in Italia ce ne sono 100 di province, e se ognuno di quegli aerei portasse anche solo 100 passeggeri (stiamo sottostimando il numero, alcuni aerei ne portano anche piu' di 300), allora, pur immaginando che alcuni voli sorvolino anche altre città i numeri risultanti sono enormi. E non è ancora niente, perchè in realtà la notte se ci fate caso, potete sentire in continuazione il rombo degli aerei. Io ne ho contato uno ogni 5/10 minuti, il che vuol dire che la notte (quando la gente in genere ci fa meno caso) ne passano anche di più. Diverse altre persone mi hanno confermato la realtà di questi voli in diverse parti della provincia in cui vivo nelle ore buie della notte. Anche se non si può distinguere l'eventuale scia (il rombo dei motori ben udibile indicare ad ogni modo una quota di sorvolo troppo bassa e troppo sospetta) sta di fatto che il numero utilizzato nel calcolo precedente è circa da raddoppiare (6 aerei all'ora per 7 ore=42).

Bene, vi sembra normale che nel cielo di qualsiasi parte d'Italia si vedano e sentano 100 aerei a bassa quota, cioè ad una quota che corrisponde a manovre di atterraggio e di decollo? E secondo tutte le possibili traiettorie poi, come se fossimo circondati ovunque da aeroporti. E se quelli che vediamo fossero davvero aerei civili che atterrano o decollano, non dobbiamo aggiungere pure quelli che sono i volo, ma che traffico aereo c'è in Italia? Pensate davvero che ci siano 2 milioni di passeggeri in un solo giorno sugli aerei civili? [80 aerei * 500 aree geografiche * 100 passeggeri diviso 2, perchè ciò che parte atterra]








E che dire delle prove fornite dalle foto satellitari? Vi sembra possibile che la terra dall'alto appaia solcata da scie lunghe chilometri e chilometri (e quindi permanenti)? Svegliatevi per favore, prima che sia troppo tardi!



11) La prova del suono per stabilire l'altezza degli aerei
Come già ricordato le normali scie di condensa del vapore acque fuoriuscito dai motori degli aerei si possono verificare raramente quando sono soddisfatte tre condizioni: temperatura sotto i -40° (alla quota di volo), umidità relativa di oltre il 70% (alla quota di volo) e non ultima una quota di volo superiore agli 8 km. E questo è un parametro importantissimo perchè collegato alla nostra capacità di udire il suono a grandi distanze. Il rombo dei motori di un aereo che vola ad 8 km di distanza si può udire distintamente? Le leggi della fisica e la normativa vigente sull'inquinamento acustico messe assieme danno una risposta inequivocabile: no, non si può udire, se lo ascoltiamo distintamente vola molto più in basso.

Se quindi ascoltate distintamente il rombo di un aereo e vedete un qualsiasi tipo di scia dietro di esso potete stare sicuri che si tratta di un aereo-cisterna avvelenatore che rilascia scie chimiche.
Rubo all'amico Rosario Marcianò (detto Straker) (che non potrò mai finire di ringraziare per il lavoro inestimabile di ricerca che ha fatto assieme al fratello Antonio) queste considerazioni a cui ho apportato solo lievi modifiche cercando di rendere ancora più chiaro il concetto

Trasmissione del suono ed aerei chimici - Stima delle quote
Data una sorgente di suono, questo si propaga allo stesso modo in tutte le direzioni secondo fronti d’onda sferici. La superficie del fronte d’onda aumenta in proporzione col quadrato della distanza dalla sorgente. Di conseguenza l’energia che possiede il fronte d’onda si distribuisce su tutta la superficie, per cui su una singola unità di superficie avremo un’energia che decresce proporzionalmente al quadrato della distanza.
Insomma secondo leggi elementari della fisica legate alla propagazione delle onde se la distanza raddoppia l'intensità diventa un quarto, se la distanza triplica l'intensità diventa un nono, se la distanza diventa 10 volte più grande, l'intensità del suono diventa 100 volte più piccola (10*10). Fisica elementare.

Il decibel è un'unità di misura del suono che si calcola in base ad un rapporto, ovvero in base al logaritmo di un rapporto. Se due grandezze misurano una A e l'altra A/2 (la metà di A) la loro differenza è A/2, ma se calcolo il rapporto espresso in decibel fra le due grandezze fisiche (vedi definizione di decibel) , dal momento che il rapporto tra la prima grandezza e la seconda è 2, ottengo un numero che è uguale a 10*log(2)=3,01 [il logaritmo è per definizione un logaritmo in base 10]

Se due grandezze misurano una A e l'altra A/4 il decremento in decibel è quindi pari a 10*log(2)=6,02. Otteniamo un numero esattamente il doppio del precedente perchè per le proprietà dei logaritmi log(b*c)=log(b)+log(c) e quindi log (2*2)=log(2)+log(2)

Secondo le normative in vigore (legge quadro 447/95, propagazione del rumore in ambiente esterno) il rumore di un aviogetto ad 800 metri di quota sulla verticale non deve superare i 75 db (voce forte ad un metro). Dal momento che raddoppiando la distanza, l’intensità sonora decresce di 6 dB, possiamo dedurre che un aereo che sorvola a 1600 metri trasferisce a terra, in media, un rumore pari a 69 db (conversazione normale ad un metro).
Decuplicando la distanza l'intensità sonora diventa un centesimo, e quindi il decremento in decibel dell'intensità udita è pari a 10*log(100)=10*2=20, e quindi si passa da 75 a circa 55 db (intensità sonora paragonabile a quella di una conversazione tranquilla in un salotto). Mano a mano che si sale di quota, ovviamente il suono si attenua, sino a diventare irrilevante e questo spiega perché un velivolo che incrocia a 12.000 metri non può essere percepito. Qualcuno ha mai udito gli aerei di linea prima dell'inizio delle operazioni di aerosol? Infatti il rumore corrisponderebbe in teoria a circa 45 db (il brusio udibile in una biblioteca dove è fatto divieto di parlare e si può solo sussurrare), ma anche meno se si tiene conto dell’energia dissipata dall’onda sonora nell’aria. Per quanto riguarda i livelli del suono espresso in decibel a cui si fa riferimento in precedenza potete guardare in fondo a questa pagina di wikipedia già segnalata in precedenza.

Per di più, a riprova del fatto che ci sia una reale cospirazione dei mass media e di tutta una serie di organizzazioni che cerca di nascondere la realtà del fenomeno delle scie chimiche, è il caso di riportare le parole pronunciate dal signor Toselli (membro del CICAP) ad una conferenza sulle scie chimiche ad Alessandria (consiglio vivamente di ascoltare l'intervento registrato di tale conferenza al link appena segnato per capire che mezzucoli utilizza il sistema di potere per confutare l'esistenza delle scie: non confutare i dati, le notizie, le osservazioni, ma screditare con ogni mezzo le persone che ne parlano, ridicolizzarle, ridicolizzare le loro affermazioni su argomenti diversi da quelli delle scie etc.)

Non lo so, lo studio … si è detto che il suono, quando sentiamo il suono di un aereo sulla verticale vuol dire che questo è al si sotto di una certa quota, senza pensare che il suono si propaga a 360° quindi lei può essere totalmente spostato rispetto alla verticale.

C'è chi si arrampica sugli specchi per "dimostrare" che le scie chimiche non esistono?



12) Gli aerei che volano sulle normali rotte civili volano così alti che non si vedono, gli aerei delle scie incriminate si vedono troppo distintamente: sono troppo bassi per formare scie di condensa

Gli aerei che volano ad alta quota (fra gli 8 e gli 11 km) e che quindi possono rilasciare normali scie di condensa (a quota inferiore non ne possono rilasciare per questioni puramente fisiche) non si vedono da terra, sono così lontani che non si vedono ad occhio nudo, se invece sono chiaramente visibili, se distinguete la punta, la coda, le ali e vedete pure la scia, ciò vuol dire che volano ad altezze molto inferiori e che le scie che lasciano sono dovute al rilascio di sostanze chimiche. A pagina 11 di un vecchio testo "La fisica della particelle" di Kenneth W. Ford (versione originale 1965, quinta versione del 1980, Arnoldo Mondadori Editore, Milano) si legge "Quando un aereo a reazione passa alto nel cielo, si forma sulla sua scia una nube di cristalli di ghiaccio chiaramente visibile, anche se non è possibile scorgere l'apparecchio. È veramente una bella fortuna per l’uomo che i più piccoli oggetti di cui egli sa qualche cosa, le minuscole entità di materia e di energia che egli chiama particelle elementari, si comportino grosso modo in maniera analoga. Una singola particella elementare è oltre dieci milioni di volte più piccola del più piccolo oggetto visibile al microscopio, eppure, quando essa attraversa una camera a bolle, lascia al suo passaggio una traccia visibile a occhio nudo che può essere fotografata e studiata con tutta comodità". (fare click sulle immagini per vederle ingrandite)













13) Il complotto dei meteorologi e dei vari servizi di previsione del tempo
Molto spesso mi è capitato di guardare le previsioni del tempo e vedere annunziate nuvole, nuvolosità diffuse, "velature nuvolose" e di osservare invece cieli che sarebbero stati sereni, ma che sono stati oscurati da un gran via vai di aerei che hanno solcato il cielo con le loro scie, fenomeni quindi non prevedibili dai servizi meteo a meno che ... a meno che il servizio meteorologico dell'aeronautica militare (che fornisce i dati) sappia già in partenza qual'è il tempo che si vuole provocare. Come potevano mai sapere che il traffico aereo avrebbe generato finte nuvole? Come fanno ad azzeccare tutte le volte che le nuvole sono portate da quello stranissimo traffico aereo? Guardate il cielo con costanza, seguite le previsioni meteo e scoprite da soli in mezzo a quale tipo di cospirazione ci troviamo di fronte.

Per fortuna non tutti i meteorologi tengono la bocca chiusa o collaborano con questo sistema di menzogne; lo statunitense Scott Stevens tramite il suo sito www.weatherwars.info denuncia la manipolazione climatica quaotidiana tramite l'uso di scie chimiche e potenti emissioni elettromagnetiche, descrivendo come il processo di formazione delle nuvole sia ormai completamente alterato e come le sagome delle nuvole siano ormai totalmente innaturali, con sagome stranamente squadrate ed altre irregolarità visibili ad occhio nudo.


14) LA STATISTICA DIMOSTRA L’ESISTENZA DELLE SCIE CHIMICHE
Se lancio 10 volte una moneta può capitare che venga testa 10 volte di seguito? Sì certo, c’è una probabilità pari a 1/2 elevato a 10 ossia 0,00098, in percentuale 0,098%. Molto difficile che capiti. Se lancio un dado può capitare di ottenere il numero 6 10 volte di seguito? Sì certo, c’è una probabilità pari a 1/6 elevato a 10 ossia 0,0000000166 ovvero 0,00000166 %. Praticamente impossibile.

O no? Ma certo che potrebbe succedere! - dirà qualcuno quando si risveglia il suo senso critico – succede quando i dadi sono truccati!

Se passa un aereo e lascia una scia (facciamo finta che passi ad 8 km di quota anche se non sembra proprio) la probabilità che ciò succeda fra le 13 e le 15 (periodo in cui più facilmente la gente può osservare il cielo in qualche momento della sua pausa pranzo, ritorno da scuola) è molto bassa (deve esserci sia molto freddo che molta umidità ad alta quota); secondo me tale probabilità è circa del 10% (anche perchè consultando più volte i dati di umidità e di temperatura ad alta quota mi sono accorto che raramente si creano le condizioni adatte per il formarsi di normali scie di condensa), ma facciamo una concessione a chi vuole farci credere che sia tutto normale, e facciamo finta che la probabilità di vedere una scia di condensa in quelle due ore sia del 50%. Se allora per 10 giorni di seguito vedete una scia nel cielo in quella finestra temporale (che sia persistente o meno è sempre una scia) la probabilità tutto ciò sia la manifestazione di normali scie di condensa diventa 1/2 elevato a 10, ovvero 0,098% (insomma una probabilità di circa uno su mille). Molto molto difficile che succeda. Ciò diventa possibile quando al posto di aerei civili che lasciano scie di condensa abbiamo aerei che decollano dalle basi NATO e che irrorano sostanze bianchicce piene di veleni che alterano il clima e avvelenano l’aria che respiriamo. Se come me vedete scie ogni giorno per due mesi (ed in realtà ne ho vista una ogni 20 minuti, ogni volta che ho potuto tenere sotto osservazione il cielo) pure immaginando che ci siano stati molti giorni in cui il cielo era coperto dalle nuvole, e quindi riducendo il numero a 40 giorni, il risultato del calcolo è di circa una probabilità su mille miliardi. E questo risultato è stato ottenuto con una stima esageratamente alta della probabilità che si formino normali scie di condensa.

In realtà studi più precisi qualcuno li ha fatti osservando con più attenzione i dati meteo: ecco qui, buona lettura.

Da notare che se le vedremo anche in primavera o peggio in estate, quando non dovrebbero formarsi quasi mai, i calcoli che vengono fuori sono molto ma molto più strabilianti per ovvi motivi.


15) Le osservazioni del cielo mettono in luce fenomeni non attribuibili a scie di condensa
Quando ho scritto queste righe era inverno, adesso che è primavera le scie si vedono ancora, a volte ancora più frequenti. In certi giorni il cielo all'inizio è sereno, poi passano decine di aerei secondo tutte le inclinaioni e le traiettorie possibili lasciando un reticolato indelebile (le normali scie di condensa scompaiono al massimo dopo qualche minuto) che pian piano si allarga e riesce addirittura ad eliminare quasi del tutto la radiazione solare, inibendo così la crescita delle piante (che sembra proprio uno degli obiettivi di questo piano infernale, forse come punto intermedio verso la diffusione di sementi OGM, ma anche come mezzo per generare una crisi alimentare insieme a quella idrica, a quella economica che è già iniziata con diversi segnali di recessione e col vertiginoso aumento del prezzo del petrolio). Se volete una prova osservate questo video che documenta una situazione simile osservata sul cielo della liguria, oppure quest'altro.

Quello che ho visto osservando attentamente il celo per due mesi (poi ho rallentato le osservazioni perché ho avuto fin troppe conferme dell’esistenza delle scie chimiche) ha dell’incredibile.

Ho visto un aereo volare orizzontalmente sul lago d’Iseo senza lasciare scie, poi emettere una scia per circa due secondi, poi di nuovo volare senza lasciare scia, poi emettere di nuovo una scia per circa due secondi, poi ha smesso di lasciare scie e si è allontanato alla mia vista. Finché sorvolava l’acqua niente scie, poi sorvolando un lembo di terra abitato (l’isola dentro il lago ove io abito) scie a singhiozzo, poi di nuovo allontanandosi sul lago niente.

Come avere dubbi? Come interpretare questo fenomeno se non come una irrorazione ben deliberata? L’aereo volava orizzontalmente (per altro visibilmente basso) e quindi se mai avesse lasciato una “scia di condensa di vapore” l’avrebbe lasciata per tutto il percorso, e invece no: prima niente, poi due spruzzi, poi niente, deliberatamente solo su un’area abitata. Del resto situazioni simili vengono descritte da chi si trova al confine fra un’area abitata ed un’area disabitata, soprattutto da chi abita in zone costiere: gli aerei che irrorano i nostri cieli spesso smettono di rilasciare le loro scie soprattutto quando il loro tragitto li fa passare dal sorvolo delle zone abitate al sorvolo del mare.

16) Il sole è oscurato dalle scie, il cielo è sempre biancastro
Ma il peggio forse sta arrivando adesso: in questa primavera 2008 il sole non c’è quasi mai, e non sono solo le normali nuvole ad oscurarlo. Quei pochi giorni che il soli potrebbe arrivare è indebolito, filtrato da una velatura portata dalle scie degli aerei. Il tipico scenario è una giornata di cielo limpido all’alba, poi piano decine di aerei rilasciano la loro scia lasciando un reticolato di scie permanenti (le normali scie di condensa di vapore non sono persistenti, non possono persistere per ore, ma al massimo - ad esagerare - qualche minuto), quindi le scie si allargano, le sostanze di cui sono composte diffondono fino a coprire tutto il cielo togliendo letteralmente il sole, il nutrimento principale per le piante di cui ci nutriamo, elemento benefico per la nostra salute (senza il sole non sintetizziamo vitamina D).

Alzate gli occhi al cielo ed osservatelo con costanza, potrete vedere questo ed altro ancora. Se osservate il cielo con costanza non potrete avere più dubbi: stanno inquinando il nostro presente per rubarci il futuro, manipolando orrendamente il clima e mettendo in pericolo l’intera biosfera terrestre.

Se poi volete raffinare le vostre osservazioni controllate pure i parametri di umidità relativa e temperatura alle diverse quote, e scoprite da soli come anche in giorni in cui le scie sono numerosissime le condizioni fisiche per la creazione di normali scie di condensa non sono verificate. Ad esempio potete sfruttare questo sito: http://weather.uwyo.edu/upperair/europe.html
Aggiornamento
Il sito su indicato fino a pochi mesi fa permetteva di conoscere umidità e temperatura a diverse quote in qualsiasi ora della giornata. Siccome tali dati servivano a dimostrare scientificamente che le scie di condensa non si potevano formare quasi mai, il sito è stato modificato e adesso permette di conoscere solo i valori medi di umidità e temperatura nel corso di 12 ore; dato completamente inutilizzabile ai fini di una verifica. Troppe persone utilizzavano quel sito per smascherare gli avvelenatori ed hanno subito apportato le modifiche del caso.

17) Stanno distruggendo le coltivazioni per impiantare OGM?
Attenzione, quando i cereali non cresceranno più (nel frattempo il loro prezzo è già aumentato moltissimo a causa delle speculazioni finanziarie, cioè il prezzo dei cereali è stato gonfiato ad arte) si dirà che il rimedio sta nell’uso di sementi OGM, pericolose per l’uomo perché disegnate per scopi ben diversi da quelli che ci dicono. Se stanno prima alterando il clima per poi promuovere la vendita degli OGM è facile vedere degli scopi oscuri e nefasti dietro questo terrificante manovra, probabilmente gli OGM del prossimo futuro saranno disegnati espressamente per causare alterazioni genetiche nel DNA umano (si è già visto che le piante OGM possono causare alterazioni genetiche nei batteri simbionti delle api facendole ammalare). Sembra un terrificante racconto di fantascienza ma purtroppo simili atrocità sono già successe, come mostro con diversi articoli su questo stesso sito.

Aggiornamento: poche settimane dopo avere scritto queste righe l'Unione Europea, a causa del maltempo che ha generato raccolti meno abbondanti, pensa di "aprire agli OGM"

Cito alcune righe di questo articolo apparso sul quotidiano Repubblica il 19/5/2008 a firma Alberto D'Argenio

PRODOTTI AGRICOLI Secondo la Commissione Ue tra settembre 2006 e febbraio 2008 i prezzi dei prodotti agricoli calcolati in dollari sono aumentati a livello planetario del 70 per cento
IL GRANO Il grano è il prodotto agricolo il cui prezzo è salito di più: è infatti balzato del 113% negli Stati Uniti ed è quasi raddoppiato (+93%) in Europa
LA SOIA AMERICANA Forte incremento anche per il prezzo della soia americana che, in base ai calcoli della Commissione Ue, da settembre 2006 è aumentato dell'83 per cento
IL RISO THAILANDESE Nei mesi scorsi c'è stato allarme anche per l'incremento del prezzo del riso, tanto che in India è stato vietato l'export. Il prezzo del riso thailandese è aumentato del 52%
Le cause (...)

IL MALTEMPO Il balzo dei prezzi alimentari è legato anche al maltempo: per la Fao gli stock mondiali di cereali nel 2008 scenderanno ai minimi degli ultimi 25 anni
I rimedi (...)
LE COLTIVAZIONI TRANSGENICHE Per rispondere all'impennata dei prezzi degli alimentari, la Commissione Ue non esclude di ricorrere agli Ogm, cioè alle controverse coltivazioni transgeniche.

18) La notte passano troppi aerei, ed a quota troppo bassa
La notte ho ascoltato il rombo degli aerei (ed ho visto le loro luci di posizione nel cielo) con una frequenza spaventosa, anche maggiore a quella con cui si vedono le scie bianche comparire nel cielo diurno. La mia osservazione è stata continuativa ed ho osservato un sorvolo costante e frequentissimo durante ogni notte. La cosa che mi ha fatto insospettire è che ogni volta che uscivo la sera (a qualunque orario) a gettare la spazzatura (tempo massimo per eseguire tale operazione 5 minuti) sentivo il rombo di un aereo; impossibile che succeda una cosa del genere se non ammettendo una frequenza spaventosa di voli notturni. Dal momento che è assurdo pensare ad un traffico aereo civile che "impazzisce" la notte intensificandosi, dal momento che un aereo che vola a 10 km di altezza non è udibile, dal momento che gli aerei volano generalmente intorno ai 10 km di altezza, l'unica possibile spiegazione è un continuo sorvolo di aerei non civili a basse quote, le stesse a cui circolano gli aerei cisterna che ci avvelenano di giorno.

Forse questo spiega perchè molto spesso ci si sveglia con una "velatura" poco naturale che nasconde il sole, e perchè ci sia sempre (almeno negli ultimi 4 mesi) il sole oscurato o da nuvole vere, o da coperture "strane" (una ragnatela di scie chimiche) o nebbia o foschia (a questo punto attribuibile sempre agli aerei cisterna). Difficile credere ad "anomalie meteorologiche" che causano una continua copertura del cielo, dal momento che è perfettamente visibile di giorno la creazione di scie persistenti che impediscono il fluire della vitale e benefica luce solare. La spiegazione più ovvia è che ci sia una deliberata (e criminale) intenzione di impedire un normale irraggiamento.

Consiglio a tutti di provare a fare queste osservazioni notturne per toccare con mano. Io ho visto aerei volare la notte a quote visibilmente basse, a volte su rotte incrociate (quasi di collisione) come non farebbero mai degli aerei civili, a volte con una frequenza di uno ogni minuto (normale traffico aereo?).
19) Quando (raramente) non passano le scie il cielo è completamente diverso
Un’altra conferma evidente della realtà dell’operazione di irrorazione deliberata e clandestina di veleni chimico-biologici sulle nostro teste viene dal fatto che ogni tanto (molto raramente) possono capitare dei giorni in cui non si vede nessun tipo di scia, né permanente, né dissolvente (sono comunque scie, ed anche quelle dissolventi sono quasi sempre chimiche, portate da aerei che volano troppo bassi). Il martedì dopo la Pasqua del 2008 dalle 7 del mattino alle 12.30 cielo limpido, forte vento che ha spazzato le scie pre-esistenti, visibilità perfetta e nessun aereo da nessuna parte, nessuno, di nessun tipo, nessun elicottero, nessuno, niente, traffico aereo azzerato, e non c’era nessuno sciopero dei controllori di volo o dei piloti o delle hostess: possibile che il traffico civile abbia simili sbalzi, da 30 aerei per mattinata a 0? No, ogni martedì ci sono bene o male gli stessi voli, ed anche compresi i ritardi la situazione dovrebbe essere grosso modo stazionaria, se invece vediamo simili enormi sbalzi nel traffico aereo ciò può essere solo imputato a voli che non partono dagli aeroporti civili, ma da quelli militari. Eppure chi ci vuole nascondere la realtà delle scie chimiche è questo che dice, che si tratta di voli civili, e che il traffico aereo è aumentato! Aumentato un corno, quando sospendo per qualche motivo l’operazione scie chimiche non si vede più un aereo, non un elicottero.
Aggiornamento estate 2008

Intanto il tempo passa, arriva l'estate e spesso viene modificata la modalità di irrorazione; siccome le "scie di condensa" (unico alibi per lo scempio quotidiano) sono rarissime d'estate (in realtà sono rare anche d'inverno) devo farsi vedere di meno, ed allora irrorano di più di notte. Poi il giorno dopo si crea uno strato di foschia artificiale che filtra il sole e che si può rilevare ad occhio nudo. Che la foschia sia artificiale lo si rileva dal tasso di umidità che in simili situazioni è spesso fermo al 30 o 40%, mentre una foschia così forte da impedire la vista del cielo terso ed azzurro dovrebbe essere correlata ad una umidità intorno al 70%.

Poi dietro a questa coltre già spruzzata si sentono continui i rombi dei motori, troppo distinti per essere aerei civili (i quali viaggiano a circa 10 km di quota); gli aerei cisterna che continuano l'irrorazione non si vedono ma si sentono, e sono così tanti che è impossibile pensare che si tratti di aerei civili in fase di atterraggio o decollo. Per altro gli avvelenatori anche d'estate non disprezzano l'uso di scie persistenti anche di giorno, magari spruzzate poco prima che si avvicinino le nuvole, in modo da camuffare l'azione avvelenatrice.

E così anche d'estate il cielo azzurro non si vede mai, quello che ci resta è un sole dimidiato ed un cielo biancastro, metallico, una copertura di bario ed alluminio, il sole è sempre filtrato e la catastrofe ecologica è dietro l'angolo. La copertura metallica per altro è funzionale al progetto HAARP (vedi più avanti) che da marzo funziona a regime completo, con tutte le antenne pronte ed a massimo regime.

Persino ad agosto, quando il fenomeno delle scie è fisicamente quasi impossibile (troppo caldo persino ad alta quota) le scie si vedono quasi ogni giorno (contro ogni legge fisica ed ogni probabilità statistica), gli aerei passano la notte ogni 10 minuti (in Lombardia come in Sicilia) e la mattina se ci si sveglia presto (6/7) si vedono inconfondibili le strisce nel cielo, che poi alle 9 possono sembrare "nuvole" o "banchi di foschia", ma per molto tempo recano traccia di una struttura striata inconfondibile. A volte gli aerei passano pure sulla spiaggia a bassa quota, proprio sui bagnanti, la scia inizia quando arrivano vicino alla spiaggia e poi finisce dopo un po', senza che l'aereo modifichi la sua quota (altro che vapore fuoriuscito dai motori, che fanno spengono i motori e l'aereo non va giù?)

20) Elicotteri neri, militari, inquietanti, a quote bassissime, cosa fanno?
Elicotteri, già, li avete visti? Avete visto quanti elicotteri in giro, a quote basse, per lo più elicotteri neri? Non è ancora ben chiaro quale sia il loro ruolo nell’operazione ma una cosa è certa, accompagnano costantemente le irrorazioni, non è sicuro ancora se per monitorarle o per coadiuvarle con qualche altra diavoleria, ma l'ipotesi più credibile è che vadano in giro con dei dispositivi elettronici che servano ad influire negativamente sia sul corpo che sulla psiche delle persone, a condizionare psicologicamente le persone. Non è fantascienza, armi del genere sono già state pubblicizzate e sono in dotazione all'esercito USA. Un valido esempio delle nuove tecnologie di morte si trova nella proposta di legge presentata dal deputato dell'Ohio Dennis Kucinich. Il suo infruttuoso "Space Preservation Act" del 2001, mirava a bandire l'impiego delle seguenti armi spaziali (4):- Armi elettroniche e psicotroniche- Armi di alta quota ad emissione di onde di bassa frequenza- Armi elettromagnetiche soniche ed ultrasoniche- Armi laser- Armi strategiche tattiche ed extra-atmosferiche- Armi chimiche e biologiche e tettoniche [nota bene tettoniche, ossia utilizzo bellico dei terremoti, l'esercito USA ha i mezzi per generare terremoti, e forse l'ha fatto, forse lo sta facendo, non avete notato quanti terremoti negli ultimi tempi?] - Scie chimiche (questa espressione è stata stralciata nella versione successiva, perché troppo esplicita) [citazione da questo lungo ed interessante articolo]. Negli USA qualcuno ha osservato che quegli elicotteri "sono in grado di emettere una sorta di luce (impulso) brillante, ad alta intensità di energia da antenne o bracci, fissati alla plancia degli elicotteri. Questa energia lampeggia ad alta intensità di scatti a gruppi di 4-6 impulsi e poi si ripete un secondo o due più tardi. E' più semplice vedere questi lampi durante la notte naturalmente, ma questo bombardamento di impulsi elettronici viene effettuato anche durante il giorno" (tratto da questa fonte , altre informazioni su questo articolo).

21) Troppi aerei in giro a quote basse, cosa ci fanno?
E tutti quegli altri aerei che non rilasciano scie, che volano bassissimo e che stanno spuntando come funghi (anche loro presenti solo quando l’operazione scie chimiche è attiva)? Sembra proprio che facciano parte del piano, e probabilmente il loro scopo è di ingannare le persone, e di fare vedere che esistono anche aerei che no rilasciano scie (come accadeva fino a pochi anni fa). Sembra che vogliano farci credere che gli aerei che volano bassissimo (intorno ai 2 km) non rilasciano scie, mentre quelli che volano più alto le rilasciano. Peccato che anche quegli altri aerei volino davvero bassi, visibilmente a quote inferiori agli 8 km (si vedono troppo distintamente i particolari dei velivoli) a volte anch’essi intorno ai 2 km di altezza e che rilascino scie con una frequenza inverosimile, come mostro in questo stesso articolo è statisticamente impossibile che tutte quelle scie siano originate dalla condensa del vapore acqueo fuoriuscito dai motori dell’aereo.
22) L'impatto psicologico delle scie chimiche ed i tentativi psicologici per evitare di prenderne coscienza
Chiarito adesso che le scie chimiche sono un fenomeno reale, oltre misura pericoloso per il presente, ed ancora più pericoloso per il futuro da incubo che intorno ad esse si sta costruendo (clima manipolato, siccità, diffusione di epidemie artificiali, mancanza di sole per la coltivazioni, effetto serra, introduzione di alimenti geneticamente modificati, aumento delle malattie respiratorie, delle allergie, della malattie auto-immuni, delle malattie neurologiche, diffusione di pericolose nanofibre hi-bio-tech che vengono assorbite dall’organismo attraverso aria, acqua e cibo) bisogna affrontare un nodo essenziale, ovvero l’impatto psicologico di questa operazione e la tendenza diffusa fra la gente di negare persino la più elementare evidenza.

Non posso dimenticarmi una domenica in cui è venuta a trovarmi una mia amica e sotto un cielo che veniva piano piano coperto da decine di scie persistenti continuava a negare che fosse possibile un piano così diabolico per avvelenare l’umanità: “non riesco a credere a tanta malvagità”.
Queste parole dette da una persona molto colta, docente di materie umanistiche in un Liceo, che sa benissimo cosa siano state le guerre mondiali, il bombardamento di Dresda e di Hiroshima, lo sterminio degli Ebrei, dei Kurdi, dei Palestinesi e di tante altre etnìe fanno riflettere.

La gente preferisce spesso chiudere gli occhi piuttosto che vedere il male che ci sovrasta, come hanno fatto tanti ebrei durante i primi anni del regime nazista che ignorando le palesi dichiarazioni degli scritti di Adolf Hitler nel Mein Kampf sono rimasti intrappolati in Germania continuando a ripetersi: “Io sono tedesco quanto sono ebreo” “Io ho combattuto per l’esercito tedesco nella prima guerra mondiale e sono stato persino decorato” “Gli ebrei hanno collaborato attivamente alla costruzione di questa Germania, nessuno si potrà permettere di mettere in atto certe minacce”.

Il risultato di questo incredibile auto-inganno (di cui si trova testimonianza in tantissimi romanzi storici scritti da ebrei scampati all’olocausto) è stato che intere famiglie invece di fuggire quando erano ancora in tempo per evitare la persecuzione sono state fagocitate dai campi di concentramento e sterminate dall’orrenda macchina di sterminio nazista.

Anche io all'inizio non volevo credere troppo alle scie chimiche, ho cercato per un po' di negarlo a me stesso, è psicologicamente comprensibile, ma poi non ci sono riuscito. Descrivo quanto accaduto a me (e più in generale questo meccanismo psicologico del tutto umano) in questo articolo: per non chiudere gli occhi.

In genere non vogliamo renderci conto della malignità del potere, è preferibile pensare di vivere in un mondo migliore, è difficile essere coscienti di vivere in un mondo nel quale il potere (tutti i poteri) cospira per avvelenarti sistematicamente. Ma la cosa più dura da digerire del progetto delle scie chimiche è che spesso ti costringe a rimettere in discussione tutto il tuo atteggiamento nei confronti del mondo, e spesso ti costringe a rimettere in discussione la tua vita stessa.

Se prima pensavi che qualche partito, di destra, di sinistra o di centro, potesse prendersi cura del tuo futuro e portare avanti le tue rivendicazioni adesso ti trovi di fronte ad un panorama nel quale il silenzio e la complicità di tutti i partiti è evidente (a parte qualche caso isolato di parlamentari che nella scorsa legislatura hanno fatto delle interrogazioni parlamentari). Ti trovi di fronte ad un governo Berlusconi sotto il quale sono iniziate le scie chimiche, ad un governo Prodi sotto il quale il progetto è stato notevolmente intensificato, un nuovo governo Berlusconi sotto il quale l'intensificazione viene mantenuta tale e quale (poi vedremo gli ulteriori sviluppi). Ti trovi di fronte alla conferma che destra e sinistra non solo cospirano per mantenere (e nascondere) i profitti illegali del signoraggio bancario, ma anche per avvelenare l'aria che respiri.


Se prima avevi fiducia nella medicina ufficiale, o nell'azione di denuncia di qualche gruppo ambientalista, o nell'onestà degli scienziati, adesso ti trovi in un mondo in cui il silenzio (ma molto più spesso la complicità) della scienza e della medicina ufficiale e delle associazioni ambientaliste (dal WWF alla Legambiente) è oltremodo sospetto. Anche se fossero vero (come affermano governo e militari del servizio meteorologico dell'aeronautica) che quelle che vediamo sono scie di condensa, dal momento che oscurano spesso e volentieri il sole, impedendo che le piante traggano da esso il loro nutrimento, ci sarebbe da allarmarsi e da dire ALT, FERMIAMO QUESTI VOLI! E invece niente, silenzio totale, prova della complicità.

Il tentativo di non credere al progetto di avvelenamento globale portato avanti con le scie chimiche è l'espressione di un meccanismo psicologico ben noto e descritto anche dall'ottimo David Bloor nel suo libro La dimensione sociale della conoscenza (Raffaello Cortina editore, 1994, un libro di sociologia della scienza). Traggo da un altro sito le seguenti considerazioni che si possono applicare benissimo al fenomeno delle scie chimiche, ed al tentativo delle persone di negarne l'esistenza.
La teoria della Dissonanza Cognitiva, di Henry Gleitman.
Tratto da Basic Psychology, Norton 1983 - "Cognitive Consistency", traduzione a cura di Martini.

Lo studio Asch (Solomon Asch, 1956) ha mostrato che cosa succede quando ci sono incoerenze serie tra le proprie esperienze (e le credenze basate su di esse) e quelle raccontate da altri. Ma supponiamo che l'incoerenza sia all'interno delle esperienze, credenze e azioni della stessa persona. Molti psicologi sociali credono che questo scatenerà una qualche tendenza generale a ricostruire una coerenza cognitiva - a reinterpretare la situazione in modo da minimizzare qualsiasi incoerenza incontrata. Secondo Leon Festinger, questo accade perché ogni incoerenza percepita tra i vari aspetti della conoscenza, dei sentimenti e del comportamento instaura uno stato interiore di disagio - dissonanza cognitiva - che la gente cerca di ridurre tutte le volte che le è possibile (Festinger, 1957). (...)
Un esempio viene fornito dallo studio su una setta che aspettava la fine del mondo. La fondatrice della setta annunciò di aver ricevuto un messaggio dai "Guardiani" dello spazio profondo. Un certo giorno ci sarebbe stata un'inondazione enorme. Si sarebbero salvati solamente i veri fedeli, che sarebbero stati raccolti a mezzanotte del giorno prefissato da dischi volanti (...). Il Giorno del Giudizio i membri della setta si riunirono in attesa del cataclisma annunciato. L'orario previsto per l'arrivo del disco volante arrivò e passò, la tensione cresceva con il passare delle ore. Alla fine la leader della setta ricevette un altro messaggio: Il mondo era salvo come premio alla fiducia dei fedeli. Ci furono scoppi di gioia, e i credenti diventarono più fedeli che mai (Festinger, Riecken and chachter, 1956).
Visto il fallimento di una profezia così precisa, ci si sarebbe aspettati l'opposto. Una contraddizione di un evento preannunciato dovrebbe presumibilmente portare all'abbandono delle credenze che hanno condotto a quella previsione. Ma la teoria della dissonanza cognitiva dice altrimenti. Con l'abbandono della convinzione che ci fossero i Guardiani, la persona che una volta l'aveva creduto avrebbe dovuto accettare una dissonanza dolorosa tra lo scetticismo attuale e le sue precedenti credenze e azioni.
La sua precedente fede sarebbe ora apparsa estremamente sciocca. Alcuni membri della setta erano andati così lontano da perdere il lavoro e spendere tutti i loro risparmi; senza la fede nei Guardiani azioni del genere avrebbero in retrospettiva perso tutto il loro significato. Alla luce dei nuovi eventi, la dissonanza sarebbe stata insopportabile. Fu ridotta di significato con il credere nel nuovo messaggio che sosteneva la convinzione originale. Dal momento che altri membri della setta lo accettarono senza indugio, la convinzione venne addirittura rafforzata. Ora potevano pensare a se stessi non come a dei matti, ma come a risoluti e leali membri di una banda piccola e coraggiosa la cui fede aveva salvato il mondo.

Insomma tutti noi che all'inizio non vogliamo credere all'esistenza delle scie chimiche per non dovere mettere in discussione tutto ciò che eravamo, la nostra interpretazione del mondo, le certezze che ci guidavano, le cose che davano senso alla nostra vita, le nostre speranze in un futuro (se non migliore almeno decente) ci comportiamo un poco come questi fedeli che aspettano i "Guardiani" cercando di adattare in ogni modo possibile la nostra interpretazione della realtà alle nostre credenze ed alle nostre speranze. E chi ci governa, ci ci avvelena quotidianamente conosce benissimo la psicologia di massa e fa di tutto per utilizzare certi meccanismi, facendo spuntare come funghi i cosiddetti "debunker" che scrivono sui media, sui giornali, che tengono conferenze per spiegare a noi tutti che ciò vediamo sono solo scie di condensa. A questo link ne potete vedere uno in azione e potete notare i soliti mezzi utilizzati da certa gente: screditare la persona che afferma l'esistenza delle scie chimiche senza portare dati che smentiscono l'evidenza osservabile da tutti nel cielo, e raccontare (che balla colossale!) che anche 20 o 30 anni fa si vedevano queste scie persistenti nel cielo, che anche una volta erano così frequenti. Forse con qualcuno questi mezzi funzionano, ma con chi vive continuamente a contatto della natura ed osserva frequentemente il cielo il risultato è molto diverso.

Quello che cerano di fare certe persone è suggerirci un metodo per ridurre il disagio psicologico, per ridurre appunto la dissonanza cognitiva: offrono una finta via d'uscita alle nostre ansie ed alle nostre paure, è come se mettessero davanti a delle persone affamate un succulento piatto di cibo. Ma fate attenzione, quel cibo è avvelenato, e se non vi preoccupate adesso per il disastro in atto forse vivrete qualche mese più sereni, ma vi ritroverete poi di colpo coinvolti nell'incubo di un mondo in cui tutto va a rotoli. Voi potete anche accettare nel vostro cuore le menzogne, psicologicamente molto deliziose, propinate dai mass media e dai debunker, ma non per questo allontanerete il disastro ambientale in atto con tutte le sue conseguenze catastrofiche.

E allora attivate correttamente la vostra memoria, ricorrete alla memoria delle persone anziane, guardate le foto del cielo dei vecchi album di fotografia, le foto delle nuvole dei libri di scienze, interprellate la memoria storica dei contadini e dei pastori, e vi renderete conto che esiste la prova indelebile di un passato in cui non c'era traccia di quelle orrende scie, di queste orrende "velature".

23) La cospirazione occulta si rivela nel cielo
L'osservazione delle scie chimiche nei nostri cieli quindi ci costringe a prendere atto di cose a cui molti non volevano credere (o non volevano credere fossero arrivate fino a questo punto) a credere che manovre occulte legate a cospirazioni sotterranee, gestite da società segrete come quelle della P2, o da strutture militare super segrete come Gladio possano essere alla base del reale meccanismo di gestione del potere su scala nazionale e più in genere su scala mondiale.
A credere che sia stato messo in piedi un sistema incredibile di propaganda e di lavaggio del cervello che passa anche attraverso messaggi indirizzati ai bambini più piccoli per instillare in loro l'idea che quelle scie bianche degli aerei siano una normalissima realtà. A credere ad una rete di complicità fra potere, magistratura, esercito, forze dell'ordine, mass media, scienza e medicina istituzionale (dove sono quelli del CNR e dell'ASL, non sanno più fare le analisi dell'aria e dell'acqua?)

A questo punto ci sarà sempre qualcuno che penserà nostante tutto "non è possibile che ci siano queste scie chimiche, perchè altrimenti ci dovrebbe essere una cospirazione troppo vasta, perchè altrimenti dovrei credere ad un mondo troppo malvagio". Questo non è un ragionamento logico accettabile, non è assolutamente un ragionamento (per assurdo) corretto.

Se la proposizione A ha come conseguenza la proposizione B, e la proposizione B non è vera, allora possiamo dimostrare (col metodo della dimostrazione per assurdo) che neppure A sia vera. In questo caso la proposizione A è "esistono le scie chimiche", la proposizione B è (per esempio) "esiste una cospirazione di vastissime proporzioni". Per dimostrare che le scie chimiche non esistono dovremmo quindi dimostrare l'inesistenza di una vasta rete cospirativa; in mancanza di tale dimostrazione il ragionamento non è accettabile.

Come si fa a dimostrare che non esiste una rete cospirativa? Non dico supporre che non esista, ma dimostrarlo? Per altro si può benissimo mostrare (quanto meno per induzione) la plausibile esistenza di tale rete (basta informarsi su massoneria, Gladio, P2 seguendo i link già riportati): la cospirazione è già stata svelata in più di un'occasione, l'unica incognita può essere sulla vastità e sulla ramificazione delle strutture cospirative. Per altro noi siamo a conoscenza solo di quelle trame oscure che sono state scoperte dalle indagini svolte da alcuni magistrati particolarmente testardi e coraggiosi, ed è facilmente ipotizzabile l'esistenza di tante altre strutture cospirative segrete che nessun magistrato scoprirà mai (anche perchè ci vuole un bel coraggio ad indagare su persone così potenti che non ci pensano due volte ad assassinarti, come è successo al giudice Occorsio.)

Immaginatevi se i fisici nucleari avessero utilizzato lo stesso tipo di ragionamento quando hanno osservato sperimentalmente la diffrazione di elettroni e protoni (un fenomeno fino ad allora osservato solo in relazione ai fenomeni ondulatori). Se quel tipo di ragionamento fosse ammissibile allora anche i fisici sarebbero stati autorizzati a dire: osserviamo la diffrazione degli elettroni, ma la diffrazione avviene solo per le onde, quindi, ragionando per assurdo si dimostra che la diffrazione degli elettroni non esiste!

Ma invece le cose non funzionano così, la diffrazione degli elettroni e dei protoni è un esperimento cardine che porta alla definizione di un modo radicalmente nuovo di descrivere la struttura intima della materia, ovvero alla scoperta delle leggi della meccanica quantistica. Infatti il ragionamento è errato perché per negare la proposizione "esiste la diffrazione degli elettroni" utilizzando il fatto che "la diffrazione avviene solo per le onde" dobbiamo utilizzare un'asserzione implicita (non dimostrata e non dismostrabile), ovvero che elettroni e protoni siano particelle puramente materiali (corpuscoli localizzati ed impenetrabili). Dal momento che non è dimostrabile che elettroni e protoni siano particelle puramente materiali, e dal momento che la diffrazione è stata osservata ripetutamente senza ombra di dubbio, la logica vuole che si cambi punto di vista proprio sulla materialità, localizzabilità, impenetrabilità delle particelle sub-atomiche.

Dal momento che vengono rilevate continuamente scie anomale, impossibili da inquadrare nel fenomeno "scie di condensa di vapore degli aerei" e dal momento che tale fenomeno è comprensibile solo alla luce di una vasta rete cospiratrice e di una malvagità sostanziale dei nostri governanti, la logica vuole non che rigettiamo le osservazioni sperimentali affermando "quello delle scie chimiche è un problema inventato", ma che eventualmente cambiamo punto di vista sul potere che ci governa.

In realtà quando si esprime un pensiero di un certo tipo ("non possono esistere le scie chimiche perchè altrimenti ci sarebbe una vasta rete cospirativa") è il desiderio di non dovere credere nè all'avvelenamento della stessa aria che respiriamo nè all'esistenza di una struttura di potere così malvagia e così dannatamente raffinata.

L'osservazione delle scie chimiche può costringerci a cambiare idea sulla politica (complicità di gran parte delle istituzioni e dei politici), sulla scienza (troppo scienziati asserviti e complici), sui mass media (che disinformano e mentono), sulle associazioni ambientaliste (latitanti), e magari persino sulla validità di molte terapie mediche convenzionali. Probabilmente è difficile vivere in un mondo completamente diverso da quello che si sperava che fosse, da quello che si credeva che fosse. Ma il mondo non è quello che vogliamo, e se vogliamo un mondo diverso adesso dobbiamo avere il coraggio di abbandonare tutti i nostri vecchi schemi mentali e costruircene in fretta di nuovi. Non è facile, lo so, è faticoso ed urtante dal punto di vista psicologico. Ma si tratta di scegliere letteralmente fra la libertà e la schiavitù, fra un futuro di vita ed un futuro di morte; il prezzo da pagare è un doloroso cambiamento di atteggiamento e di schemi mentali, forse anche la delusione che si prova per tante cose in cui si credeva, in cui si riponeva fiducia, e che magari hanno dato un senso alla nostra vita precedente, ma quello che si può ottenere in cambio di un tale processo doloroso è soprattutto la speranza di un futuro migliore. Non c'è nessuna speranza per il nostro futuro se chiudiamo gli occhi di fronte al male, solo se lo guardiamo in faccia possiamo combatterlo. Iniziamo ad aprire gli occhi e farli aprire a tutti quelli che ci circondano.



25) Non tutto il male viene per nuocere?
Per quanto possa sembrare assurdo non è detto che tutto questo male, orribile, incommensurabile male venga per nuocere. Certo l'angoscia cresce di pari passo con la coscienza del fenomeno, la paura non è facilmente esorcizzabile, ma è anche vera un'altra cosa, che l'approssimarsi di grandi pericoli, di grandi malattie, di tempi difficili, è una prova che può stimolare (in tempi molto rapidi) un percorso di crescita interiore, di maturazione, di presa di coscienza tanto degli abissi quanto della potenzialità del bene; in breve bisogna prendere coscienza che nel gioco della vita il dolore ha un suo significato e reagire ad esso non solo cercando di porvi rimedio, ma anche accettando l'opportunità che ci viene data per cambiare in meglio.

Io sono cambiato tanto in questi mesi, e non solo per il dolore e l'angoscia che si sono impadroniti spesso della mia anima, ma anche perchè ha imparato in tempi rapidi quali sono le cose realmente importanti nella vita, e quali invece diventano così relative da sembrare ridicole: di fronte al pericolo incombente della distruzione dell'ecosistema terrestre cosa può conservare ancora un valore: i soldi, il ruolo sociale, l'immagine pubblica, le comodità domestiche, il cibo appetitoso ... No, niente di tutto questo, le cose che hanno un vero valore, quelle che relamente danno un senso alla vita sono e restano sempre quelle più autentiche come l'amore, l'amicizia, la condivisione, la compassione, il dono di sè stessi agli altri, il sorriso autentico, la comprensione, il perdono.

Anche i miei gusti musicali sono cambiati, ed in questi tempi ascolto sempre più spesso la sublime musica dei grandi compositori di musica classica.

Ma il grande inganno, la grande cospirazione la cui prova è visibile ormai da mesi nei nostri cieli può anche aprire gli occhi su un sistema di inganni e di menzogne (al cui svelamento è dedicato tutto il presente sito) e fare capire come nel mondo sarebbe possibile realizzare un paradiso in terra sia dal punto vista socio-economico che psicologioco-spirituale. L'inganno delle scie chimiche non è in fondo diverso dall'inganno ormai secolare secondo il quale la fame che uccide centinaia di milioni di persone è una casualità a cui non si riesce a porre rimedio. Basterebbe cambiare il sistema dei crediti internazionali, del neocolonialismo delle multinazionali, abituarsi a ridurre almeno del 50% il consumo giornaliero di carne (in modo da utilizzare i cereali per sfamare le persone e non per nutrire mammiferi da ammazzare) ed il problema della fame nel mondo si risolverebbe in pochi anni se non in pochi mesi. L'inganno delle scie chimiche non è molto diverso dall'inganno della "scienza ortodossa", del ridicolo scientismo riduzionista secondo il quale i poteri della mente/anima/spirito sono tutte frottole. Come quei poteri sono sotto gli occhi di chiunque li voglia vedere, così le scie chimiche sono sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono alzare gli occhi al cielo; gli uni e gli altri vengono accuratamente nascosti dal sistema di potere.

Scoprire il potere della mente/anima/spirito di ogni uomo, scoprire l'interconnessione non-locale (ovvero istantanea, non mediata da radiazioni o altri simili supporti di trasmissione) fra esseri viventi, la possibilità di auto-guarigione psichica/mentale/spirituale dei nostri corpi.

Non si tratta di fantascienza, ma di una serie incredibilmente lunga di esperimenti scientifici pubblicati anche su illustri ed accreditate riviste specialistiche, realizzati con la collaborazione e supervisione di premi nobel per la fisica. Ne ho parlato ampiamente nella sezione nuovo scienza di questo sito.

Forse il progetto delle scie chimiche è connesso anche alla volontà di impedire all'uomo di esplorare queste sue potenzialità e di metterle a frutto per liberarsi dalla schiavitù del potere che ci manipola.

Immaginate una moltitudine di esseri umani che utilizzi i propri poteri psichici per creare un mondo di pace, concordia ed armonia; potrebbe essere destabilizzante per quel manipolo di criminali che detengono il potere.

Lo ripeto non è fantascienza, ma scienza avanzata, la scienza contemporanea sta portando verso queste scoperte, ed altre ancora più sensazionali. Sono sempre di più le prove indiziarie che la morte come fine della vita fisica non significhi necessariamente una fine dell'individuo e della sua coscienza.

Ma di questo oltre ad offrire alcuni link spero di parlare più dettagliatamente in futuro nei prossimi articoli.

Insomma, non disperate, il potere della mente/anima/spirito (incredibile per me solo pochi anni fa pensare cose simili!) potrebbe essere un fattore chiave nella costruzione futura di un mondo migliore se riusciamo ad evitare o a sopravvivere all'incombente apocalisse.

Per altro se riuscissimo a far volgere al cielo gli occhi della gente potremmo dimostrare tangibilmente a tutti la dimensione della cospirazione globale che ci ha manipolato finora e far toccare con mano a tutti quanto tutta la classe politica sia marcia, potremmo persino ingenerare nella gente un cambio di coscienza. Ma per fare questo bisogna spiegare non solo il male della cospirazione, ma mostrare loro anche il bene che deriva dallo svelamento delle menzogne.

Non bisogna chiedere alla gente di abbandonare le false certezze imposte dal potere per scoprire solo un mondo di angoscia, di paura, di sopraffazione, ma anche per guadagnare la prospettiva di un mondo futuro che potrebbe assomigliare per molti aspetti ad un paradiso in terra.

Consiglio vivamente la lettura del libro di Gregg Braden L'effetto Isaia, un libro di speranza pur nella coscienza di una possibile imminente apocalisse.



26) Ulteriori prove per gli scettici incalliti ...
Non siete convinti ancora? Se volete vedere una reale scia di condensa per confrontarla con le strane scie che solcano nostri cieli guardate questo video (attenzione, il canale video sul quale si trovava questo documentario è stato censurato! vedi sotto)

E come mai la RAI si adopera per la censura se non c'è niente da nascondere? Per chi ha occhi per vedere la censura è la prova lampante

Le scie per altro spesso persistono per tempi lunghissimi e si espandono assumendo contorni "fantascientifici".
Al seguito di questi "bombardamenti chimici" da aerei cisterna si sviluppano a volte nebbie e piogge che portano inglobate le sostanze spruzzate dall'alto come ad esempio particolato di bario ed alluminio (terribilmente tossici per l'uomo), nanoparticelle biotecnologiche (quasi sicuramente la causa del morbo di morgellons), stranissimi filamenti artificiali (che causano grossi problemi respiratori quando vengono inalati), parassiti, agenti infettivi.

E anche in assenza di pioggia ovviamente quei bellissimi regali cadono giù lentamente su di noi.

Purtroppo è un argomento che all'inizio può sembrare complicato (in realtà non è lo è poi tanto) e quindi è facile per chi compie simili manovre asserire che le scie siano tutte naturali (ci vuole un po' di lavoro di studio, controllo, verifica e riflessione per smontare le menzogne governative/istituzionali), come sicuramente è facilissimo per te che leggi queste righe bollare me che scrive come "folle cospirazionista" in preda a "crisi isteriche di panico".

E' sicuramente più facile credere al potere che ci vuole rassicurare, ma fate attenzione adesso e nel prossimo futuro all'aumento continuo di malattie respiratorie, ai nuovi focolai infettivi di diverse (e magari inusuali) malattie.
Siti informativi e documenti video

Se le rassicurazioni del potere non vi ispirano molta fiducia prendetevi un po' di tempo per approfondire il problema con l'informazione libera (non certo coi giornali)

http://ww.tankerenemy.com/
http://scie-chimiche.blogspot.com/

e guardare qui i video
http://www.youtube.com/user/tankerenemy
[NB: una volta c'era un altro canale sul quale erano posti i video del comitato italiano tanker enemy contro le scie chimiche, è stato CENSURATO con una manovra congiunta RAI-Youtube accampando scuse ridicole, in seguito al fatto che il noto cantante Piero Pelù aveva richiesto alla trasmissione "che tempo che fa" che venisse infranto il muro di silenzio e di omertà sull'operazione scie chimiche (vedi il video). Questa sporca manovra di censura è la prova dell'esistenza di un infame programma di avvelenamento, nonchè di una cospirazione ben orchestrata per mantenere il silenzio. Centinaia di filmati e di spezzoni di trasmissioni della RAI girano su Youtube e ci si preoccupa solo di evitare che si vedano quelli in cui si parla di scie chimiche: nessuno farebbe simili cose se non dovesse occultare qualcosa di molto scottante.]

e guardate qui le foto
http://picasaweb.google.com/freenfo/OsservatorioScieChimiche

e qui il rapporto della dottoressa Staninger sul morbo di Morgellons, una orripilante nuova malattia biotecnologica che sembra correlata all'operazione delle scie chimiche
http://files.meetup.com/227353/Il_rapporto_Staninger.pdf

Potete anche scaricare gratuitamente i seguenti video


(da notare che l'ultimo video mostra numerose riprese degli aerei della seconda guerra mondiale in cui non si vedono mai scie, come mai adesso invece sono così frequenti?)

Sul sito di Odeon TV trovate i video della trasmissione sulle scie chimiche realizzata all'interno del programma "Rebus", suddivisa in 4 parti:

Segnalo anche un ironico video sulla cosiddetta "rivista scientifica" focus realizzato da Andrea Doria che potete scaricare per visionare comodamente off-line (e come gli altri copiare, diffondere, distribuire su DVD): Non perdere il ... focus

Su spazio indaco è presente un video molto ben realizzato con interviste a ricercatori, medici, biologi che si occupano dellle scie chimiche dal titolo Scie chimiche, quale verità?

Vi consiglio anche questo articolo di ulteriore approfondimento della situazione attuale relativa alle scie chimiche ed alla nebbia chimica (ci sono anche i link ai documenti ufficiali dell'esercito USA sul controllo climatico).

Consiglio poi questo dossier, questa presentazione in power point corredata di foto satellitari delle scie chimiche, e questo video di Eugenio Benetazzo (se volete potete acquistarlo da macrolibrarsi).

A marzo 2008 sul canale televisivo RAI 2 è passato un servizio (con molti tagli) sulle scie chimiche, ma alcune cose importanti sono state mostrate qui ci sono i link per scaricare le registrazioni, e qui potete leggere anche le confutazioni delle dichiarazioni di militari e controllori di volo rilasciate nel corso del programma.

PS: se volete registrare i video, trasformarli in avi (o mpg o altro formato) esistono due programmi freeware (di uso abbastanza facile) che vi segnalo:
Orbit downloader e AnyDVD (facendo click sul nome del programma lo scaricate sul vostro PC).



27) Ricordatevi, è già successo di peggio
Avete ragione, sarebbe più bello sperare che non sia così, che non succeda, ma è già successo, ci sono state due guerre mondiali scatenate solo per permettere a banche ed industrie di accumulare ricchezza e potere. Vi ricordate le decine di milioni di morti trucidati per arricchire un pugno di persone ricchissime e senza alcuno scrupolo?

Se poi non immaginate il motivo di questa operazione clandestina ripensa a ciò che è successo l'11 settembre 2001 quando i servizi segreti USA (e forse anche di qualche altra nazione) hanno orchestrato un auto-attentato per poi dichiarare due guerre all'estero e varare leggi anti-democratiche violentemente repressive al suo interno. E pensate anche a chi ha il vero controllo dell'economia, e quindi della politica.


E poi leggetevi gli antefatti delle scie chimiche:

gli esperimenti su cavie umane (a volte con l'uso di agenti bio-chimici spruzzati su intere regioni, già 50 anni fa!)

l'uso del fluoruro per avvelenare/istupidire la gente

la commercializzazione del velenoso aspartame come mezzo per il controllo delle masse

le "campagne di vaccinazione" con mercurio ed altre sostanze chimiche tossiche per avvelenare donne e bambini

E ricordatevi che i padroni del mondo per quanto cerchino di avvelenare senza essere avvelenati, hanno comunque sempre danneggiato l'ecosistema terrestre pur essendo coscienti che ci andavano di mezzo anche loro.

Ricordatevi anche che i militari sono pagati (e condizionati) per obbedire a qualsiasi ordine, che si sono resi responsabili dei peggiori crimini dell'umanità (Hiroshima, Vietnam, Iraq ...), e ricordatevi che le tecnologie per fare volare aerei telecomandati senza piloti (i cosiddetti "droni") esistono da diversi anni.



28) Cosa contengono le scie chimiche
Ecco, secondo gli studi e le analisi di Castle, Carnicom, Staninger,Pattera, Scott etc. che cosa spargono con le scie chimiche:
alluminio, bario, quarzo, cobalto, manganese, silicio, torio, arsenico, piombo, mercurio, uranio, zinco, stronzio, rame, selenio, titanio, fosforo, zolfo, calcio, etilene dibromide, acelticoline cloride, batteri pseudomonas aeruginosa, batteri pseudomonas fluorescens, batteri serratia marcescens, streptomiceti, virus, retrovirus, batteri, micoplasmi, funghi, spore, muffe, parassiti nematodi (vermi), globuli di sangue essiccato, sostanze sedative, fibre, polimeri

Una lunga analisi sull'uso malefico delle scie chimiche: leggete questo articolo.

La terza parte del dossier sulle scie chimiche la trovate qui

29 commenti:

corrado ha detto...

Quanto scrivo nelle prossime righe sotto forma di commento non lo avrei mai pensato qualche mese fa, prima di informarmi sulle scie e di studiare fondo tutto il materiale correlato.

Ancora oggi mi angoscia l'idea di scrivere/pensare queste cose, vi assicuro che non ci voglio credere, mi rifiuto con tutto il mio cuore, ma l'intelletto mi dice che è possibile, possibilissimo.

Ovviamente non dovete crederci per forza, però abbiate almeno il coraggio di pensare che queste mostruosità potrebbero succedere dal momento che in passato (con mezzi tecnologici ancora imperfetti) il potere ha fatto ogni sorta di nefandezza nei confronti della gente che ha sotto il suo tallone.

_________

Con le scie chimiche si potrebbero perseguire con un'unica operazione i seguenti obiettivi:
• indebolire le condizioni di salute della popolazione, che sarà troppo preoccupata delle propria salute per pensare alle politiche economiche dei vari governi ed alle leggi che sopprimono la libertà
• alimentare il mercato dei farmaci, perchè le multinazionali farmaceutiche sognano un mondo di malati per fare affari, non certo un mondo di persone in salute
• suscitare la richiesta di nuovi farmaci, nuovi vaccini, nuovi strumenti biotecnologici di cura, nuovi strumenti nanotecnologici di cura (microchip e simili) per andare verso la creazione di un uomo bionico e telecontrollato; un metodo potrebbe essere persino l'impianto di microchip nascosti all'interno di un nuovo vaccino per fronteggiare una nuova emergenza sanitaria
• rovinare alcune culture alimentari per poi spingere le persone alla coltivazione ed al consumo alimentare di Organismi Geneticamente Modificati (vedi qui)
• aumentare la temperatura del globo terrestre per creare sempre maggiori disagi a tutta la polazione, in ultima analisi per affamare sempre più persone
• ridurre la popolazione mondiale, il sogno dichiarato di Henry Kissinger, uno degli uomini più potenti ed influenti della storia contemporanea
• costruire un nuovo nemico, ancora più reale di quello del terrorismo islamico, identificabile in qualche nuovo agente infettivo, in qualche nuova pandemia da tenere sotto controllo con nuove severissime leggi di polizia sanitaria: tutti gli oppositori di qualsivoglia regime potranno essere dichiarati "untori" ed arrestati in base al solo sospetto (come succede adesso in USA e Gran Bretagna in base alle recenti "norme antiterrorismo") di avere aiutato o causato la propagazione del nuovo morbo
• suscitare paura e panico, in modo che la gente chieda un potere forte che tutto controlli, un Nuovo Ordine Mondiale in grado di gestire la risposta efficace contro il nuovo pericolo
• aumentare il potere di trasmissione dei segnali elettromagnetici nell'aria e nel nostro corpo (imbevuto di alluminio) per fare funzionare meglio il sistema di telecontrollo dell'uomo bionico telecomandato grazie all'installazione di microchip

Cicabuma ha detto...

Vista sotto questo punto di vista, la cosa inquieta... Ma ciò che più inquieta è che ad altissimo livello tutto quello che tu racconti è possibile e, quel che è ancora peggio, spiegherebbe tante strane cose che stanno succedendo ultimamente...
Un abbraccio
Francesca
Il microchip lo mettono già agli animali... metterlo all'uomo sarà il passo successivo!!!

:: Straker :: ha detto...

La responsabilità di tutto questo è di medici e scienziati, oltre che dei meteorologi civili asserviti ai militari. Tutti sanno, ma tacciono e quando li esorti a parlare, ti chiudono la porta in faccia, dandoti del cospirazionista. E' purtroppo vero che abbiamo poco tempo ancora e onestamente non so se riusciremo ad uscirne.

Ciao

Anonimo ha detto...

tu sei pazzo

corrado ha detto...

o te che mi reputi folle, guarda il cielo e guarda le foto

e poi chiediti: per quale fine dovrebbero mai violentare ogni forma di vita sulla terra?

le risposte devono essere tanto "pazzesche" quanto le pratiche messe in atto da simili terroristi

Un abbraccio anche a te che non credi alle promesse di morte scritte da qualche settimana nei nostri cieli.

Forse solo l'amore ci salverà

Anonimo ha detto...

Credo che le tue ipotesi siano corrette.

Ciao!

zret

corrado ha detto...

Mai, come adesso, spererei di sbagliarmi.

Vorrei tanto essere in errore.

Anonimo ha detto...

Siamo al delirio più totale!!

Madonna, te lo dico seriamente, non ti preoccupare che non succederà nulla di quello che hai scritto.
Certo, è uno scenario "ipoteticamente" tra 1000 virgolette plausibile...ma solo nei film!

Ciao e preocupes no!

corrado ha detto...

e' preoccupante che chi non crede a quello che avviene nei nostri cieli (i negazionisti dell'attuale olocausto) non sappiano dire altro che "non posso credere che il mondo si a così cattivo".

Dai, un'analisi un po' piu' seria, come si formano quelle scie nel cielo? E come mai ricadono al suolo alluminio, bario, agenti infettivi etc.?

Leggetevi i documenti sul Morgellons e sugli esperimenti condotti su cavie umane nel recente passato e forse aprirete gli occhi. Ma se li volete tenre chiusi ...

Anonimo ha detto...

Tutto vero quello che dice Corrado.

Ma il problema vero ed il beneficio e' COMPRENDERE il Momento Storico che stiamo vivendo,e le Irrorazioni Chimiche ci indicano la Strada...

la resistence ha detto...

quanto scrivi e più che giusto e sarebbe ora che il mondo si togliesse le fettine di salame che ha sugli occhi...

troppo semplice fare gli struzzi con il solito adagio che tutto quello che non si sa non fa mal di stomaco, il problema resta che anche se non crediamo non è che per forza le cose non succedono..

intanto problemi respiratori, cutanei e visivi, senza contare la meningite e la vacinazione di massa di questa primavera... non possono essere banali coincidenze.

e piccola esperienza personale : il mese scorso siamo stati in Svizzera, e le scie rilasciate dagli aerei spariscono pochi secondi dopo il loro passaggio e questo sia che gli aerei fossero ad altezze differenti.
Stranamente qui vicino alla base NATO di Aviano le scie rilasciate in cielo al mattino sono presenti anche alla sera. Anche nelle giornate piu terse, la loro presenza resta una costante nei nostri giorni.

Una costante di tutti i governi e di tutti i regimi è di dire "Ops, forse ci siamo sbagliati" quando ormai i danni sono irreparabili.

Anonimo ha detto...

corrado scrivi : mai come mai spererei di sbagliarmi..se vuoi quindi avere altri punti di vista,e allargare le "opzioni",considerando tale ipotesi ti consiglio di visitare blog che affermano anche il contrario,e di non limitarti a visioni totalitarie cospirazionistiche, che secondo me non portano a nulla di buono..

corrado ha detto...

chi ha scritto l'ultimo commento credo che non abbia letto questo dossier fino in fondo o non abbia osservato mai il cielo con attenzione

quando leggo i siti di attivissimo e soci, cicap o altra gente del genere non trovo mai altro che aria fritta (ma fritta con arte)

chi non si convince di quanto ho scritto scritto probabilmente pensa che la matematica non sia piu' valida, le leggi delle fisica siano cambiate tutte d'un colpo 10 anni fa ...

(oppure chissà dietro quell'anonimo c'è un altro debunker)

da quando sono stato intervistato a radiobase del veneto sono iniziati gli avvertimenti in stile mafioso (a mezzo telefono) che sono durati per un paio di setitmane

se mi fossi sbagliato qualcuno avrebbe anche potuto portarmi dei dati, dei documenti, delle analisi per farmi cambiare idea

invece sono arrivati dei velati avvertimenti del tipo "ti teniamo sotto controllo"

le velate minacce ricevute mi hanno confermato al 100% la realtà di quanto ho scritto

chissà, magari adesso che l'ho pure scritto in questo commento riprenderanno

cmq hai ragione caro anonimo, per completare l'opera devo fare una piccola analisi delle falsità che riportano i siti filo-governativi

però lo farò con uno solo, per il resto rimando a www.tankerenemy.com

Anonimo ha detto...

corrado ti rispondero in modo cronologico :

- chi ha scritto l'ultimo commento credo che non abbia
letto questo dossier fino in fondo o non abbia osservato
mai il cielo con attenzione...

# hai ragione,non l'ho letto tutto,ho chiuso la pagina
appena sono arrivato sulle affermazioni riguardo l'11/9..
evidentemente non sei a conoscenza
di un gruppo chiamato al qaeda,cui capo è un tale osama bin
laden,che rivendicò gli attacchi alle torri..ma evidentemente
anche tale rivendicazione,è un falso,è bin laden,in fondo
non esiste..come non esiste il terrorismo islamico..

- quando leggo i siti di attivissimo e soci, cicap o
altra gente del genere non trovo mai altro che aria
fritta (ma fritta con arte)..

# ma che aria fritta! sono scie anche quelle..

- chi non si convince di quanto ho scritto
probabilmente pensa che la matematica non sia piu'
valida, le leggi delle fisica siano cambiate tutte d'un
colpo 10 anni fa ...

# bhè..effettivamente sarebbe da effettuare una revisione su quella matematica,
e quelle leggi della fisica descritte nell'articolo,ma questo
lo lascio fare a chi ne sà di più di me..dovremmo pure validarli
sti dati o no?

- (oppure chissà dietro quell'anonimo c'è un altro debunker)

# già..perchè se uno dice la sua,e non è concorde con le
teorie rettiliane,11/9,scie,etc,etc..è un debunker..non può essere un
metalmeccanico,un carpentiere,o uno studente che esprime
il suo pensiero non concorde con ciò..il mondo si
divide in complottisti e debunker..non esistono altre persone..
eppure siamo in tantini sulla terra..

- da quando sono stato intervistato a radiobase del
veneto sono iniziati gli avvertimenti in stile mafioso
(a mezzo telefono) che sono durati per un paio di
settimane

# questa è una cosa che mi dispiace,e dico seriamente

- se mi fossi sbagliato qualcuno avrebbe anche potuto
portarmi dei dati, dei documenti, delle analisi per
farmi cambiare idea..

# ciò singnifica che quando ci si sbaglia su qualcosa,bisogna aspettare
qualcuno che ci porti dei documenti/dati per farci cambiare idea?
perdonami,ma non ti sembra di chiedere troppo ? li potresti
cercare anche tu,è il mio primo commento era riferito a questo..

- invece sono arrivati dei velati avvertimenti del tipo "ti teniamo sotto controllo

# mi ri-dispiace per ciò

- chissà, magari adesso che l'ho pure scritto in questo commento riprenderanno

# spero di no,e non te lo auguro

- cmq hai ragione caro anonimo, per completare l'opera
devo fare una piccola analisi delle falsità che riportano
i siti filo-governativi..

# suppongo dunque che dopo aver eseguito un'analisi delle
falsità dei siti filo-governativi, eseguirai suddetta analisi anche sui siti complottisti..
o è chiedere troppo valutare entrambi le "fonti"..?

- però lo farò con uno solo, per il resto rimando a www.tankerenemy.com

# e no..o analizzi tutti,o nessuno..facile cosi ti pare ?..
ne analizzi uno e sentenzi ?..fortunatamente tale metodologia
non viene applicata alla legge..per il sito segnalato,lo guarderò..
anche se non sò perchè.. ho la sensazione di trovarci la solita
minesta trita e ritrita di teorie della grande verità occulta..


P.S. se non vuoi pubblicare il mio commento non fà nulla..
in quanto se non si è capita la critica costruttiva del mio primo commento, tramutata in
opera guastatrice di debunkeraggio (si scrive cosi?), arrivato a
sto punto,non ha senso neanche continuare a parlarne..

saluti

corrado ha detto...

dico solo questo (nella speranza che non sia un debunker, altrimenti è tempo perso):

ti invito a leggere il mio articolo per intero se vuoi confutarlo

e poi a guardare il documentario 9 11 in plane site (lo trovi anche su youtube)

Ti farebbe bene leggere i documenti sull'affare northwood (li gtrovi anche su questo sito) e quelli su pearl harbour (ad esempio il libro "il giorno dell'inganno")

Anzi potresti leggere i miei 89 post, ti farebbero bene, potresti capire come viene governato questo schifo di mondo

se poi non vuoi credere nemmeno alle analisi chimiche della neve o dell'acqua piovana (che dovrebbero essere pure) che vuoi che ci faccia
?

Anonimo ha detto...

aridaje...
puoi chiamarmi come ti pare,debunker,messicano,talebano o manciuffo..in realtà sono un semplice studente universitario..
mi dici di leggere i tuoi 89 post,cosà che farò con piacere, ho già letto i tuoi
3 articoli sul signoraggio,ne approfitto,e ti inserisco dei link a titolo esemplificativo ,in modo
da farti comprendere meglio la mia critica non capita, o dirsivoglia "tramutata"..


interrogazione parlamentare (leggi il numero 9/2272-bis/3):

http://www.camera.it/_dati/leg15/lavori/odg/cam/fascicoli/20070607/20070607o2272.htm


questo è il risultato di tale interrogazione (vai a pag. 71) :

http://testo.camera.it/_dati/leg15/lavori/stenografici/sed168/s180r.htm


poi dai un'occhiata anche qui e apri il file pdf a destra :

http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/funzgov/gov/partecipanti


vedi corrado..questi sono documenti ufficiali inconfutabili e fonti attendibili,
da dove far iniziare un qualsivoglia dibattito o punto di vista "cospirazionistico" (e non)..
perdonami,ma in quei 3 articoli,non ho visto alcuna fonte ufficiale, ma link a siti
"privati" cospirazionistici,che per me non sono fonti..sono emittenti..
spero con questo esempio di aver spiegato meglio la mia critica..ritornando in ambito scie,
mi parli delle analisi..se fossero state più di 2,e svolte in un perimetro più ampio..e con esito eguale, non
avrei neanche scritto il primo commento, ma avrei approfondito la cosa..perdonami,ma
scientificamente parlando,una variabile (le analisi) non fanno una teoria..sono solo un dato,
nulla di più,figurati le teorie basate su ipotesi,o sui video presenti su youtube..ergo, data la "portata"
degli argomenti,forse sarebbe il caso di considerarle e valutarle meglio queste variabili..
Quanti siete i sostenitori di tale teoria? 10,20,100,10000 ? fate una colletta,svolgete analisi dettagliate
con tanto di firme,timbri e compagnia bella,e poi presentatevi in rete (e non solo) con documenti ufficiali,dettagliati,
e inconfutabili..non con link che rimandano alla solita minestra cospirazionista trita,ritrita e stra-ritrita condita
da pseudo prove recuperate da youtube.. ti dirò di
più..in tale ipotesi sarei il primo a sostenervi.. e a scendere in piazza a prendere a calci in culo chi di
dovere..ma fino ad allora..non mi resta che contestare (quando ne ho motivo ed occasione) la moltitudine di
castronerie presenti in rete..vedi purtroppo la maggioranza delle persone,sono solo riceventi,non constatanti,accontentabili,
assuefabili e manipolabili a piacimento..in parole povere gli basta leggere una "teoria" per
arrivare a :

- credere di pensare con la "propria testa",quando invece a seguito di un'apprendimento di una qualsivoglia teoria
cospirazionistica, il pensiero che ne segue dopo è perfettamente controllabile,mainpolabile e prevedibile..

- credere di conoscere la "verità" basandosi semplicemente sulla "parola" altrui, senza constatare neanche
da dove sia venuta quell'informazione,e se è attendibile

- credere di salvare l'umanità (e questa è la più bella..) facendo passaparola di quanto assimilato..


vuoi sapere il risultato di tutto ciò..? decadenza dell'unico potere attuale in mano alla gente comune..




saluti

corrado ha detto...

Dialogo fra sordi?
Beh a me sembra proprio che tu sia un debunker

In ogni caso dici di avere letto di sfuggita questo dossier, non hai saputo contestare nessuna analisi fisica, statistica, delle analisi chimiche sai dire solo che non sono generalizzate (e che vuol dire?), delle minacce dici che “ti dispiace”, se fossi davvero uno studente desideroso di smontare le mie bufale mi diresti “non ci credo alle minacce di cui parli” altrimenti dovresti automaticamente capire che non si minacciano i diffusori di bufale.
Mi segnali notizie sul signoraggio che già conosco per confondere le idee e rifiuti di discutere di fatti platealmente visibili (aerei che con le loro scie oscurano totalmente il sole per esempio).
Non sei in grado di smontare una riga del mio dossier e mi dici che dovrei passare il tempo a confutare tutti i siti di attivissimo e company. Non lo farò, assolutamente, e ti assicuro che non pubblicherò piu’ nessun commento del tenore del tuo precedente. Non ho tempo da perdere con chi (probabilmente in mala fede secondo me) sparla invece di portare argomenti concreti.

Sinceramente mi danno fastidio i debunker, però mi dispiace anche per loro, hanno letteralmente venduto l’anima al demonio tradendo l’umanità per 4 soldi, un po’ di potere, un antidoto alle scie, ed hanno perso ogni relazione con l’amore e la solidarietà umana. Quello che si perdono è molto di più di quello che credono di guadagnare. Un abbraccio affettuoso a questi poveri fratelli persi che piu’ di ogni altro hanno bisogno di amore. Speriamo che un giorno sappiano guardarsi dentro.

Anonimo ha detto...

non credo sia dialogo fra sordi,in quanto il dialogo in sè presuppone libertà di pensiero e opinione,cosa che qui evidentemente non accade..ergo questo è il mio ultimo commento..


P.S. e va bene vuoto il sacco..sono un debunker rettiliano della galassia dei popcorn andati a male..

Straker ha detto...

Un debunker che non sa nemmeno usare la punteggiatura, cosa intende pontificare?

corrado ha detto...

Ci ho pensato su 4 giorni se pubblicare il commento (assolutamente vuoto di contenuti) di congedo di questo sedicente "studente universitario" che critica un lunghissimo documento che non ha mai letto per intero (per sua palese ammissione)

L'ho pubblicato per fare vedere come siano ridicoli, anzi inesistenti, gli argomenti di certe persone.

la resistence ha detto...

e bello vedere sempre quanto il governo ombra riesce a far si che noi, in ogni nostro giorno, si debba farsi la piccola guerra dei poveri.

e vero che forse anonimo non ha letto per intero l'articolo del disaccordo, ma e anche vero che forse e nostro compito portarlo a leggerlo e forse a commentarlo in modo concreto, forse fa parte di quella tanta gente per cui e meglio una mezza bugia che una mezza verità...

forse è anche un debunker, e se lo è deve sapere che si sta battendo contro i mulini a vento, anche perche le persone, mettono tanto tempo a convincersi che stiamo vivendo un tempo difficile dove ci sta venendo adosso di tutto, tra profezie, scie chimiche, ufo, scudi spaziali, calendari a breve scadenza e dove nessuno ci informa di queste bazzecole che possono mettere la parola fine alla nostra civiltà, se non alla razza stessa...

dunque basta con la guerra dei poveri, bisogna fare informazione concreta, far sapere alla gente che ci siamo, senza mezzi termini, che ci sono persone che hanno deciso di parlare, giocarsi la faccia, non si puo aspettare che la terra non produca piu niente e poi ingeriamo gli ogm... patate con valori nutritivi del merluzzo, o carote con valori nutritivi della bistecca, e magari chissa grano con un bel microchip che va ad inserirsi nel nostro organismo e dove la libertà va a farsi benedire ad aeternam... cerchiamo di essere concreti, di cominciare a proporre delle soluzioni e di non fermarsi al problema, stiamo formando dei gruppi che hanno delle idee valide, l'essenza stessa dell'UNO..

non posso cambiare le vostre idee, ma io dico che è meglio morire in piedi che vivere in ginocchio ..
a presto a tutti...

corrado ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
corrado ha detto...

Inoltro un commento di Maria giuntomi per mail:

Abbiamo un grosso cambiamento da fare – dentro di noi – per cominciare a percepire delle risposte …. Ma questa visone di base diversa dal solito bianco o nero apre nuovi orizzonti di comprensione. Come per
affrontare il cancro bisogna ripensare il concetto di malattia ed il suo significato, così per affrontare questo orrendo male che ci sovrasta forse bisogna ripensare al concetto ed al significato di male.
Segue una citazione di Dario Bressan:

“quando siamo di fronte ad un avvenimento che ci si manifesta come Male, di fronte a che cosa, in effetti, siamo? La risposta è che siamo di fronte ad una realtà incompleta, ad una manifestazione caotica che si presenta come tale perché in attesa della sua intuizione risolutiva. Pensiamo ad una malattia, a una crisi nella vita individuale: che cosa sono se non una possibilità, e sottolineo possibilità, che si presenta nella vita di un individuo per consentirgli di fare un progresso nella sua crescita personale?
In realtà, quindi, di fronte ad un avvenimento che ci si presenta come Male, dobbiamo pensare che l’elemento intuitivo che possa volgerlo al Bene di fatto ancora non esista! Lo dobbiamo far nascere e formulare noi, traendolo dalla nostra interiorità. Quindi non lo dobbiamo ricercare fra le soluzioni conosciute. Lì non lo troveremo mai!
Il Male, il dolore nascono solo per risvegliare nell’Uomo l’ urgenza di far incarnare nella realtà, individuale o sociale che sia, un contenuto di pensiero, un’ideale, che al momento della crisi ancora non esiste sulla scena: questo è il compito dell’umanità, in ciò si esprime il compito creativo dell’uomo: nel portare incontro alla realtà esterna, specialmente quando si presenta caotica o, come in questo caso, drammatica, il proprio pensiero intuitivo. Questo significa amare un avvenimento: entrare dentro di esso fino a far sorgere nella propria interiorità l’elemento mancante. Cioè volgere il Male in Bene”. (Dario Bressan)

Claudia ha detto...

ma basta...per piacere! la smettiamo di prendere per buono tutto quello che ci viene detto dai "potenti"? 11/09? andatevi a leggere per bene la STORIA, quella verà però e saprete con chi si era visto il 10 settembre il signor Bush... Non avete un cervello? non riuscite a pensare con la vostra testa? riuscite solamente ad accettare quello che dicono gli illuminati? Perchè non cercate la VOSTRA verità, perchè non valutate le cose anche da altri punti di vista? quella che vediamo nel cielo, non è condensa, vogliete svegliarvi o no? ma guardate in alto o fate finta? i potenti non ci vogliono "salvare", a loro non gliene frega un c@zzo di noi, vogliono solo SOLDI, soldi e soldi e basta. SVEGLIA gente, è veramente ora di svegliarsi.
Un abbraccio

Colla ha detto...

Complimenti per il dossier..lunghissimo ma veramente completo.
Anche io da tempo guardo e faccio guardare il cielo,e ci sono persone che come l'anonimo di prima non VOGLIONO credere. Hanno proprio un blocco psicologico... anche messe davanti ad una ragnatela in cielo, non ci trovano nulla di strano, anche davanti all'evidenza dell'inganno diabolico del 11 settembre ti ridono in faccia... questi, purtroppo sono già morti. Nel senso che sono talmente assorbiti dal sistema, che la loro Coscienza ormai è perduta.

Bisogna lottare per non soccombere, è già tardi.
Un abbraccio

corrado ha detto...

Hai ragione forse è troppo tardi, del resto assieme a questa manovra c'è la crescente repressione, la promulgazione di leggi che fanno carta straccia dei nostri vecchi diritti civili (vedi i post di giugno 08 su questo forum).

Se questo dossier ti sembra utile segnalalo e fallo girare

Anonimo ha detto...

mio padre è pilota e mi diceva di strane apparekkiature in alcuni aerei di linea che non dovevano toccare.
alcuni sono stati licenziati per averlo fatto.

stai attento tu ke ne parli xkè ti metteranno a tacere!

è solo questione di tempo.

corrado ha detto...

se quell'anonimo dice sul serio del padre pilota farebbe meglio a diffondere queste informazioni per il bene dell'umanità, magari firmando le sue dichiarazioni

se invece è un debunker che crede di farmi paura gli rispondo che prima o poi tacerò per sempre, ed anche lui, la morte è uguale per tutte, così come i veleni che ci spargono addosso

c'è però chi va nella tomba con un po' di dignità, e chi si porta addosso la vergogna di avere tradità l'umanità

ginger ha detto...

Ciao Corrado. Dici bene, quindi ti appoggio in pieno.
Nel caso si trattasse di un'azione da debunker, a questo tipo di terrorismo ci abbiamo fatto il callo, visto che è loro solito precipitarsi come avvoltoi sulla preda appena intercettano il "discorso bersaglio".
Diversamente, la maggior parte delle persone ancora non vuole comprendere che siamo in balia di individui che non sono nient'altro che assassini avvelenatori (non esistono mezze misure per descrivere quello che stanno realizzando).
Arriverà il giorno in cui, anche queste persone dovranno, per forza di cose, rendersi conto che la vita non è come l'avevano progettata o immaginata.
In tutti i casi di questo passo, per bene che vada, ci attende una brutta fine e, sottolineo, indistintamente.
Qualcuno, invece, ha deciso in coscienza che SE COSI' DEVE ESSERE, almeno non sarà anche una fine ingloriosa.
Ognuno faccia quel che ritiene.
Il tempo ci dirà.