Tempo di Agire

Mi rivolgo ai miei lettori, che vogliano girare questo appello ad altri amici con la speranza di continuare tale catena virtuosa in felice progressione. Non possiamo lasciare solo chi si impegna nell’informazione su temi spinosi e segretati mettendo a rischio la propria incolumità. Dobbiamo agire.

Leggi il resto dell'articolo

La disbiosi ed il cibo che cura - informazioni su dieta GAPS e dieta paleolitica


Per informazoni sul metodo di cura della dottoressa Campbell-McBride (basato sulla dieta e sui probiotici) vedi http://disbiosi.blogspot.it/

mercoledì 10 settembre 2008

Messaggio ai disinformatori (debunker)

Cari disinformatori (o debunker) pagati per insultare e scrivere menzogne, l’odio artificiale che voi cercate di inviare con gli insulti gratuiti non attecchisce, i vostri commenti anonimi (non avete spesso nemmeno il coraggio di mettere una firma) sono patetici, e le vostre pseudo-minacce lasciano il tempo che trovano.

In questi tempi minacciata è la stessa sopravvivenza della razza umana, per i motivi che ben sapete.

Credete forse di essere immuni dai malefici del potere perché qualcuno vi ha preso in giro, vi ha consigliato un antidoto o vi ha raccontato chissà quale menzogna, ma se studiaste un pochino la storia recente sapreste come vennero trattati i soldati statunitensi mandati i Iraq distrutti dalla Sindrome del Golfo, come fu ucciso uno dei medici che partecipava alla sperimentazione dell’LSD, come il potere si sbarazzi facilmente delle piccole pedine quando esse non servono più o diventano un peso imbarazzante (magari perchè sanno troppo e custodiscono segreti imbarazzanti).

Ad ogni modo io non vi maledico, ma vi benedico, spero che su di voi si posi la più grande delle benedizioni, quella di essere illuminati dall’amore, quella di capire che solo la condivisione della vibrazione dell’amore potrà salvare quest’umanità ormai sull’orlo del precipizio. Certo, disprezzo il vostro comportamento, ma non serbo odio per voi; in fondo siete delle vittime, cadute negli ingranaggi di un potere malevolo, delle vittime che si illudono di potere esercitare a loro volta un potere.

Al vostro odio (odio a comando, odio a pagamento, odio artificialmente indotto) reagisco pregando per le vostre anime smarrite, e vi mando un messaggio di amore. Voi vi nutrite di odio, e sperate di ottenere odio, ma non vi darò questa soddisfazione perché non mi interessa alimentare la divisione. Per quello ci pensa già il potere che vorrebbe mettere gli uni contro gli altri, arabi ed ebrei, cristiani e musulmani, italiani ed immigrati, fascisti e comunisti. Noi siamo un’unica entità, la specie umana, una specie che voi in questo momento state tradendo ma alla quale appartenete lo stesso. Che ci crediate o no (ma in genere siete ben consci delle menzogne che scrivete) siamo tutti collegati ala stessa matrice, come sto dimostrando con tutta una serie di articoli scientifici basati su basi statistiche (alcuni li pubblicherò a breve).

Voi credete forse di potere fare del male senza riceverne, ma come disse Gesù, il male che viene fatto ad un qualsiasi essere umano viene fatto anche a sé stessi, perché il male genera male; personalmente non sono né cristiano né cattolico ma ciò non mi impedisce di vedere questa grande verità.

Forse avete alle vostre spalle un passato infelice, forse non siete stati abbastanza amati, forse non avete trovato nessuno che vi abbia mostrato le vie del cuore, forse non avete mai provato la gioia che si può ricevere donandosi agli altri, lavorando per il bene degli altri, regalando al prossimo nostro tutto l’amore possibile. In tal caso mi dispiace per voi, ma non è mai troppo tardi per ricominciare una nuova vita. Siamo noi i responsabili del nostro destino, il nostro passato non ci vincola, se lo vogliamo possiamo essere liberi e scegliere in qualsiasi momento. Anche oggi potrebbe essere il giorno giusto per voltare pagina ed tornare ad abbracciare i vostri fratelli invece che lavorare nascondendo i progetti di sterminio dei potenti.

Ricordatevi, la via dell’amore è sempre qui che vi aspetta.