Tempo di Agire

Mi rivolgo ai miei lettori, che vogliano girare questo appello ad altri amici con la speranza di continuare tale catena virtuosa in felice progressione. Non possiamo lasciare solo chi si impegna nell’informazione su temi spinosi e segretati mettendo a rischio la propria incolumità. Dobbiamo agire.

Leggi il resto dell'articolo

La disbiosi ed il cibo che cura - informazioni su dieta GAPS e dieta paleolitica


Per informazoni sul metodo di cura della dottoressa Campbell-McBride (basato sulla dieta e sui probiotici) vedi http://disbiosi.blogspot.it/

venerdì 5 novembre 2010

Acqua asciutta e CO2

L'acqua secca, nuova arma contro il riscaldamento?La settimana scorsa, il dott. Ben Carter del Centro per la Scoperta di Materiali, a Liverpool, ha presentato le sue ricerche nel settore “dell'acqua asciutta", una scoperta che potrebbe rivoluzionare le applicazioni nella Chimica Verde. Ma siamo sicuri che questa invenzione venga usata a fin di bene?

La nuova invenzione si basa sull'impiego del silicone, una sostanza (o meglio un gruppo di sostanze, dato che si dovrebbe a ragione parlare dei siliconi) costituita da gruppi Si-O (Silicio-Ossigeno) e gruppi funzionali organici. Ricordiamo che nel corso delle irrorazioni aeree clandestine (scie chimiche) vengono  disperse anche sostanze per la manipolazione atmosferica alcune delle quali a base di un gel di  silice (Brevetto statunitense 6.315.213 di Peter Cordani). Il gel di silice ha infatti forti proprietà disidratanti e ciò spiega come possa servire a modificare  il tempo atmosferico se disperso al di sopra o all'interno delle nubi (come si legge nel brevetto The method of claim 1 wherein said dispersion of aqueous solidifier is from an aircraft traversing the cloud, il che significa letteralmente la dispersione del gel da parte di un aereo che attraversa la nuvola, come capita fin troppo bene di vedere).

Adesso chi ha realizzato quest'acqua asciutta afferma che possa essere utile per combattere il riscaldamento globale, ovvero quella colossale menzogna pseudo-scientifica che serve da scusa per addebitare all'innocua CO2 i danni creati con la manipolazione climatica.

Non sappiamo se in futuro verranno annunciate diffusioni di queste sostanze da parte di aerei per combattere l'effetto serra, però di certo pubblicizzare queste scoperte può servire a creare alibi per le operazioni di aerosol clandestino, e se vengono scoperte forti quantità di silicio nelle acque piovane adesso  magari avranno la scusa pronta che qualcuno sta ripulendo l'atmosfera dalla CO2 ... a nostra insaputa e a fin di bene, come no!
 
Ma come l'acqua può essere asciutta? non è un paradosso? La sostanza somiglia allo zucchero in polvere.
“Ogni particella d'acqua asciutta contiene una goccia d'acqua chiusa in un rivestimento di silicone. Circa il 95% dell'acqua asciutta è costituito da acqua “bagnata", precisa il quotidiano britannico Telegraph.
Il rivestimento di silice impedisce alle goccioline d'acqua di ricombinarsi e ritornare allo stato liquido. Il risultato è una polvere fine capace di imprigionare gas che associati chimicamente con molecole d'acqua formano ciò che i chimici chiamano idrati. Gli scienziati ritengono che l'acqua asciutta potrebbe essere utilizzata per intrappolare il diossido di carbonio, un gas a effetto serra per combattere il riscaldamento globale. Infatti, i test hanno dimostrato che questo materiale assorbe tre volte più di diossido di carbonio che l'acqua ordinaria. L'acqua asciutta potrebbe anche stoccare il metano ed aumentare il potenziale energetico del gas naturale. La tecnologia di rivestimento che permette la fabbricazione dell'acqua asciutta potrebbe assorbire liquidi inquinanti o pericolosi allo scopo di trasportarli o conservarli, riducendone al minimo i rischi.
Attualmente stiamo studiando il potenziale di questa tecnologia per applicazioni commerciali nello stoccaggio ed il trasporto di gas come il metano ed il diossido di carbonio, come pure nella catalisi verde" ha dichiarato il dott. Ben Carter.

traduzione a cura di Giuditta

Nessun commento: